mercoledì 31 dicembre 2008

Posta con la testa

Ecco perché ho scelto di chiamarmi sul blog Anastasia Beaverhousen, lui Lucrezio e lei Cristofora. Per non parlare poi degli altri personaggi citati nei post, cerco di mantenere anche il loro anonimato.

martedì 30 dicembre 2008

6 chili di bebè



E' nato l'altro giorno. Non lo vedo molto sano, però.

lunedì 29 dicembre 2008

Letture in gravidanza

L'agenda della mia gravidanza: inutile buttare i soldi per comprarlo. Ha allegato un CD di musica rilassante che non rilassa e con una tipa che inizia a fare il verso della papera (?).

Il bello del pancione: cinico come piace a me, ma poco aggiornato: suggerisce di portare una caraffa di tè in aereo (si possono portare liquidi?).
A pagina 9 c'è l'elenco delle cose da fare prima della gravidanza, scritto dall'autrice e il consorte. Lei: smettere la pillola e andare dal medico, fare ginnastica, comprare un biglietto della lotteria, smettere di fumare, non bere alcolici, prendere la patente (seguono altre decine di buoni propositi). Lui: comprare pane e latte, fare sesso.
Spesso fa la superiore ma non ci capisce: pensa che la macchina fotografica da portare in ospedale sia per la mamma e non per il bebè.

L'attesa e la nascita: il libro è stato scritto nel 1985 ma con gli anni le varie edizioni sono state aggiornate, ma male. Ormai va riscritto dall'inizio alla fine.

sabato 27 dicembre 2008

Incontri tra cioccolato e cacao

Difficilmente mi piace la cioccolata, ma questi biscotti sono veramente buoni!




www.mulinobianco.it/node/90

I riflessi primari

I neonati fino ai tre mesi si divertono a guardare le facce e a giocare con qualche sonaglino.
Io mi diverto con i suoi riflessi primari.
Sono le reazioni automatiche del neonato in base a determinati stimoli.
Quando viene sfiorato sulla bocca, comincia a succhiare.
Quando lo si sfiora su una guancia, volta il viso verso chi lo tocca.
Quando lo si tocca sulle braccia, le contrae e chiude le dita in movimento di presa.
Quando lo si sfiora all'attaccatura del naso, chiude gli occhi.
Se gli si tocca la schiena in alcuni punti, muove il bacino.
Quando è supino con la testa appoggiata di lato, allunga il braccio dello stesso lato e piega la gamba del lato opposto.
Se viene solleticato il piede di una gamba tesa, l'altra tende a ritrarsi.
Se si spaventa, allunga e ritrae gambe e braccia, le dita si muovono per afferrare.
Tenuto per le ascelle con i piedi che toccano un appoggio, accenna i movimenti della camminata e posto di fronte ad un ostacolo muove il piede come per salire sopra un gradino.

venerdì 26 dicembre 2008

I bambini si devono abituare ai rumori

Forse i vostri.
Così li riaddormentate voi.

La musica adatta durante il terzo trimestre

Ops, m'ero dimenticata:

Musica di Mozart (è allegra e rilassante), i Valzer di Chopin (per es. Concerto per Piano in Mi minore), i Quaderni I e II di Debussy, Sinfonia n. 8 di Beethoven, Bach – Preludi e Fughe per organo, le composizioni di Chaikovsky o Reger, opera lirica di Eduard Mörike.
RebeccaDagliOcchiVerdi consiglia anche Giovanni Allevi.

Nei mesi di gravidanza non ho notato nessuna reazione da parte di Cristofora, neanche durante le lezioni di musicoterapia durante il corso preparto.

Però se l'osservo, si vede che è rilassata. Sarà merito della musica?

Le battute di Lucrezio

Chi conosce Lucrezio, conosce anche le sue battute: all'inizio resti a bocca aperta, poi con il passare del tempo inizia a piangere.

Esempio:
TU: "Oh mio Dio!"
LUCREZIO: "Dimmi"

Da tempo ormai ho adottato la seguente tecnica: guardo da un'altra parte per riprendermi, respiro, faccio finta di niente, continuo la conversazione.
Ma anche questa tecnica potrebbe funzionare:

Antibiotico-resistenza



In genere l'uso scorretto di un qualsiasi farmaco (perchè inutile o sbagliato nelle dosi) causa problemi solo al soggetto che lo assume. Nel caso degli antibiotici, l'insorgenza di antibiotico-resistenza non riguarda solo il soggetto che prende antibiotici, ma si diffonde nella comunità. I batteri non conoscono barriere, perciò se diventano resistenti in un individuo, si diffondono tra individui diversi e nell'ambiente. Per questo il problema dell'antibiotico-resistenza è un problema di sanità pubblica.

Maggiori info su www.iss.it/anti

martedì 16 dicembre 2008

Torna Dexter!

Torna da stasera alle 21.55 su Foxcrime (SKY, 112), in anteprima, la seconda stagione di Dexter, il killer dei serial killer.

sabato 13 dicembre 2008

Allattamento

Ovviamente, anche qui i consigli abbondano...

Quali cibi dovrei evitare di mangiare mentre allatto?
Uno dei concetti base de La Leche League dice: "Una buona alimentazione consiste nel seguire una dieta bilanciata e variata che comprenda cibi quanto più vicini possibile al loro stato naturale". Quindi, in linea generale, nessun cibo è escluso dall'alimentazione della mamma che allatta. Ovviamente è meglio accertarsi che i cibi che mangi siano freschi e sani. La varietà è importante perché mangiando un elevato numero di cibi, puoi esser sicura di ottenere principi nutritivi diversi e di non mangiare un'eccessiva quantità dello stesso cibo.
Ogni cultura ha un elenco di cibi "buoni" e "cattivi" per le madri che allattano. Molto spesso succede che cibi ritenuti buoni in una cultura siano considerati cattivi in un'altra! In Italia alle madri viene spesso detto di non mangiare aglio, cavolfiori, lenticchie e peperoni rossi. In India la maggior parte delle mamme consuma tutti questi cibi ed allatta felicemente! Addirittura in alcune parti dell'India si crede che l'aglio aiuti le madri ad allattare con successo! A Genova le madri mangiano pesto senza problemi, nel sud Italia il peperoncino, al nord gli asparagi...
In generale, qualsiasi cosa ti va di mangiare va bene durante l'allattamento. Naturalmente ci possono essere come sempre delle eccezioni alla regola. Solo se in famiglia hai precedenti di allergie, vale la pena di essere cauti nella dieta e di evitare noti allergeni durante la gravidanza e l'allattamento. Se ti accorgi che tuo figlio reagisce male dopo che hai mangiato qualcosa, è meglio escludere quell'alimento dalla tua dieta per un po' di tempo.

(http://www.lllitalia.org/index.php?option=com_content&task=view&id=120&Itemid=38)

Cristofora ha 15 giorni

E io zero tempo libero. Certi giorni non riesco nemmeno a lavarmi. Sto perennemente in pigiama (non sempre lo stesso). Non mi sono truccata ancora una volta. Sono riuscita a leggere una media di un quotidiano ogni tre giorni. Vedo molta tv durante l'allattamento e ora ne so abbastanza su La Talpa, L'Isola dei Famosi, X-Factor. Addirittura guardo i telegiornali italiani!
E Lucrezio si è preso due settimane di ferie e fa tutto in casa. La prossima settimana, quando tornerà a lavorare, come farò? Riuscirò a lavarmi almeno i denti?
Con l'allattamento ci siamo quasi: quando piange e fa il movimento con la bocca che vuole ciucciare e si attacca, ha fame, quando piange e fa il movimento con la bocca che vuole ciucciare ma non si attacca, vuol dire che vuole essere cambiata (toccati il pannolino che facciamo prima, no?).
Lucrezio mi sgrida perché non aggiorno il blog di Cristofora: non riesco nemmeno a vederlo.
Il cordone ombelicale è caduto, l'abbiamo trovato nel pannolino. Meno male. Stavo in ansia ogni volta che lo toccavo per pulirlo. Immaginavo la scena: mi restava in mano e c'erano fiumi di sangue...
Ora devo scoprire come si addormenta una neonata che alle 4 di mattino mi guarda con due occhioni alla Candy Candy. Ho già provato con la lettura e a farle vedere le rassegne stampa. Forse devo provare con i corsi di Nettuno.
Per fortuna c'è l'Angel Care, lei ogni tanto dorme e io cerco di scoprire che succede nel mondo in mia assenza. Vedo la posta (difficilmente la leggo), guardo la tv durante l'allattamento, leggo/scrivo nella ML del corso preparto, cerco di parlare con qualche essere umano.
Insomma, sono diventata mamma.
Cmq lei è bella (tranne quando ha finito di ciucciare), buona (tranne il giorno in cui ho bevuto una tazzina di caffè per tirarmi su la pressione) e curiosa (ha gli occhi più invadenti dei miei).
Ok, vado che piange (e la colazione non sono riuscita a finirla neanche oggi in una volta sola...).

sabato 6 dicembre 2008

La nascita di Cristofora

E' iniziato tutto giovedì 27 (la data della scadenza).
Sono andata a pranzo con Serafina solo perché il giorno dopo erano previsti quattro cortei sul percorso casa-ufficio e la settimana successiva mi scadeva la Metrebus. Ma non ne avevo molta voglia.
Ho fatto una passeggiata. A casa mi sono vista un film.
La sera inizio a sentire delle contrazioni che però, a differenza di quelle già avute, sono un po' dolorose anche se sempre irregolari: ogni 3-10-4-5 minuti.
Lucrezio pensa di portarmi in ospedale: per me è inutile ma partiamo, io senza cenare, lui divorando la cena.
Tempo fa, quando gli avevo chiesto se era pronto per il parto mi aveva risposto: "Rendo meglio nelle situazioni di stress."
E così a S. Croce in Gerusalemme chiede a me che strada dobbiamo fare.
Mi sono fatta due ore di monitoraggio.
All'inizio mi confermano che sono false contrazioni, poi il grafico varia, le ostetriche si guardano, chiamano il ginecologo, è iniziato tutto, mi ricoverano.
Mi mettono in una sala parto con vista sul Tevere (e i generatori del FBF).
Mi dicono di riposare, ma le contrazioni danno più fastidio da distesa
che da seduta e il RAT non fa effetto.
Poi per la paura che il momento di fare l'epidurale passi, chiedo quando si può fare e me la fanno subito scusandosi di non avermela fatta prima (i dolori non erano poi così forti).
L'epidurale si fa distesa sulla barella, su un fianco, con le gambe verso il petto (pancia permettendo) e il mento verso il petto.
Bisogna rimanere immobili per tutta l'operazione (non l'avevo capito).
Mi avvisano che potrei sentire una scossa: nulla. Dopo un po' mi riavvisano della scossa: nulla.
Dopo molto e senza preavviso, sento una scossa dalla natica alla testa e io mi arcuo ricevendo i rimproveri dell'anestesista (in realtà non avevo capito che dovevo stare in continua tensione per contrastare eventuali scosse senza preavviso).
Ho rischiato un mal di testa (solo questo per quello che mi hanno detto) che non è arrivato.
Dolori completamente spariti, passeggio con Lucrezio per i corridoi per far scendere la testa della piccola.
Non ottenendo risultati, mi rompono le acque con una specie di ferro da lana.
Purtroppo un rabbocco dell'epidurale s'è bloccato nel cateterino e quando inizio a sentire fastidio, non mi voglio dare nulla perché secondo loro è troppo presto.
Quando è arrivato il dolore si sono resi conto che qualcosa non andava e hanno rimediato ma nel frattempo i dolori erano quelli normali del parto e ho dovuto aspettare mezz'ora prima che l'anestesia facesse effetto. Il RAT aiutava nel 10% del tempo.
Alle 7 cambio turno.
Quindi aspettiamo la nuova ostetrica che mi guida benissimo, mi fa un taglio da due punti per evitare lacerazioni (ben mi sta: non ho mai fatto gli esercizi del pavimento pelvico).
E alle 8.16 nasce Cristofora (ufficialmente 8.20) che se ne va con il papà dal pediatra mentre mi massaggiano l'utero per far distaccare la placenta.
Quando esce me la fanno vedere. Penso che gli ormoni non ti fanno schifare di nulla in quei momenti, così puoi partorire anche da sola.
Intanto il papà entra e esce dalla stanza per prendere dalla borsa che abbiamo portato quello che serve alla puericultrice e alle ostetriche, senza mai far cadere l'occhio nella zona incriminata. Bravo! Così si fa per non svenire!
Insomma, gravidanza senza complicazioni né fastidi, parto quasi con le stesse caratteristiche.
A proposito, non oso immaginare un parto senza epidurale. Non che non sopporti il dolore, non ho picchiato nessuno in quella mezz'ora, ma quando hai a che fare con il rooming-in è meglio essere riposate.

venerdì 5 dicembre 2008

Meglio vendere che buttare

Abbigliamento, arredo, elettrodomestici e oggetti tecnologici: sono almeno
una ventina in ogni casa gli oggetti ritenuti superflui dal 60% degli italiani:
sarà effetto della crisi o di una nuova coscienza ecologica, ora la maggior
parte di loro, invece di gettarli via, preferisce venderli o barattarli. In
quattro mesi la sezione “compravendita di oggetti” del sito di annunci gratuiti www.kijiji.it ha registrato un aumento del 50% di annunci pubblicati. METRO 5.12.08

Sspero sia la coscienza ecologica + la capacità di non essere materialisti (intanto quella sveglia orrenda non la userai mai, è inutile conservarla).

giovedì 4 dicembre 2008

Luna crescente

E' praticamente la seconda volta che riesco ad avvicinarmi al pc.
Appena possibile scriverò tutto.
Per il momento sono impegnata con l'allattamento e consigli vari:





Eriadan



Lucrezio, che è più bravo di me, aggiorna il blog di Cristofora su www.riflessidiluna.it.

lunedì 24 novembre 2008

Charlie Jade

Il telefilm mi piace molto, ma molto di più il cattivo della serie 01 Boxer:

Ok, finalmente mi sento incinta

Preferisco i film al Vaporone
Mi sento una pancia enorme
Non ho voglia di andarmene in giro per i fatti miei (figurarsi per quelli degli altri)
La prolunga delle magliette (*) non mi sta più su e mi si arrotola sui fianchi
Per alzarmi dal divano, devo rotolare su un fianco
Vado in bagno 1/2 volte a notte
Non sono più iperattiva, né fisicamente né mentalmente, passo anche mezz'ora a fissare il soffitto
Domenica ho sperimentato il pigiama colloso (*)
Non sopporto più gli arroganti (nel senso che li tratto di merda come prima, ma poi piango)
Ok, lo ammetto, inizio a sentirmi incinta...

domenica 23 novembre 2008

A proposito di scarpine, copertine, ecc...

Quando mi spiego, tutti capiscono il concetto. Quando vengo boicottata...



Cari, innanzitutto voglio far presente che questa non è una richiesta forzata di regalo.
Voglio solo chiedervi una cortesia.
Se volete fare un pensierino alla piccola, abbiamo fatto la lista bebè da Prenatal a RomaEst-Lunghezza con tutte le cose che serviranno all'Erede nei primi giorni e nei mesi successivi.
Come sapete casa nostra è piccola e così abbiamo dovuto studiare tutto su misura.
Anche un giocherello in più, non sapremo dove metterlo.
E poi, sia la mamma che il papà, hanno teorie tutte loro su come devono essere i suoi vestiti e i suoi giocattoli.
Quindi, per evitare che voi spendiate soldi inutilmente per oggetti che non verranno usati, vi chiediamo di andare da un qualsiasi Prenatal, dire che c'è la lista bebè a nostro nome aperta a RomaEst-Lunghezza.
Se volete regalarci qualcos'altro che non è in lista, contattateci prima: è un peccato buttare via i soldi e ritrovarsi poi con due pupazzetti identici e che non sappiamo dove mettere.
Grazie

La Signora Scompare

venerdì 21 novembre 2008

Epidurale?

L'altra settimana sono stata alla conferenza sull'epidurale.
S' è detto che nei Paesi evoluti il 50-60% dei parti viene fatto con la peridurale, mentre in Italia solo il 4%.
Tra l'altro sembra che la Legge per avere l'anestesia gratuita sia stata resa operativa solo una quindicina di giorni fa (!).
Gli effetti negativi sono tre:
- lo 0,4% delle pazienti lamenta una cefalea che dura per 24-48 ore;
- non potrai mai far sentire in colpa tuo figlio dicendogli "Ho sofferto per metterti al mondo!";
- gli altri si riterranno autorizzati a considerarti una madre non degna in quanto non hai sofferto durante il parto (si diceva una volta "Partorirai con dolore"...).

giovedì 20 novembre 2008

Corso preparto

Come già detto, m'è stato molto utile il corso preparto, intanto perché hanno sbugiardato una marea di consigli e leggende metropolitane che sentivo in giro e a sdrammatizzare il discorso parto.
Non s'è tenuto come me lo immaginavo, tutti seduti su cuscini e tappetini a fare FUFUFUFU, ma seduti su sedie in una sala conferenza a fare training autogeno (RAT).
S'è smentito che l'istinto materno esiste, che il parto non è uno spingi-spingi continuo ma uno spingi, aspetti che si adattino i muscoli, alla contrazione spingi.
Puoi inventarti quante posizioni vuoi per il parto, ma alla fine decide l'ostetrica.
La depressione postparto viene solo se avevi problemi psicologici già prima, invece è probabile che ti verrà il baby blues (una piagnerella che dura qualche settimana).
Hanno insistito sul fatto che devi respingere l'assalto dei parenti una volta arrivato il bebè a casa, magari mettendoli a fare le pulizie al primo accenno di "ti dico io come va educato" o evitandoli, facendoti delle passeggiate al sole.
E' venuto fuori che il latte ce l'hanno tutte (tranne pochissimi casi con problemi di salute), basta insegnare al bambino a "ciucciare" bene e non dargli il biberon.
Mamma e bambino hanno una marea di anticorpi e altrettanti il papà se si concede almeno un bacio appassionato al giorno con la mamma.
S'è parlato poi del bambino immaginario: che io non immagino perché ho altro da fare.
Nel mio ospedale, il Fatebenefratelli, sembra che dal 3 dicembre si potrà fare la donazione del cordone ombelicale. Vedremo quando l'Erede si deciderà a uscire.
Con le altre colleghe del corso ci siamo organizzate con una Mailing List per scambiarci consigli su prima/durante/dopo.
Insomma, consiglio di farlo e di farlo dove partorirete.
PS dicono che al Fatebenefratelli non c'è più il problema del dirottamento verso altri ospedali.

Fotografie in dolce attesa


Mi aiutate a scegliere le foto premaman più belle da far ritoccare?
Io sono troppo rinco per concentrarmi.
Scrivetemi per il link.

Ancora sostituti, non se ne esce!

La quarta non si sa quanto durerà ancora, prima o poi Serafina presa da un raptus, la butterà fuori dalla finestra.
Nonostante i quindici anni passati da un altro notaio, sembra più uno scaricatore di porto che un'impiegata: ha lo sciacquone del bagno come suoneria (e "scarica" di continuo), ha un tono di voce che fa vibrare le finestre, è perennemente connessa al suo mondo virtuale (sembra che lasci Skype acceso anche di notte) ed è logorroica da morire.

Nel frattempo il sostituto n. 1 ha scritto a Serafina:

E' il destino!!
Io in cerca di lavoro.. e voi che cercate...
Io ancora non ho trovato nulla e sarei disponibile anche da lunedì a tornare a studio a darti una mano,se puoi far presente la cosa al notaio te ne sarei grato.
Ti abbraccio


Tutti noi...

Prenatal (2)

Tutto sommato sono molto contenta di essermi fatta la tessera da Prenatal.
C'ho speso pochi soldi (niente passeggino, carrozzina o mobili) e in compenso in sei mesi ho già i punti per prendermi un passeggino leggero.
Ci sono poi i corsi (certe risate) e il libro che danno gratuitamente dove finalmente ho potuto fare in gravidanza il calcolo delle settimane, dei mesi di calendario e dei mesi lunari.

Alla lista bebè però devo dare 6-. La apri in un negozio e ti chiedono dove vuoi che venga diffusa. A me andava bene Roma e Trieste. Ma che intendono loro per "diffusione"? Mandano una mail a tutti i negozi di Roma e Trieste dicendo "Anastasia e Lucrezio hanno aperto la lista qui.", senza elencare i prodotti scelti.
Poi quando qualcuno si presenta a un Prenatal qualunque deve sapere dove è stata aperta la lista bebè (mica si metteranno a cercare tra centinaia di mail), dopo di ché telefonano al negozio in questione e si fanno dire PER TELEFONO cosa c'è ancora in lista, mostrandoti il tutto su un catalogo. Ma si può essere meno tecnologici?

lunedì 17 novembre 2008

L'olfatto non funziona

Oggi giro da Lush (www.lush.it) come già sanno le due MalateDiLush.
Avrò annusato quasi tutto il negozio, ma ancora nulla: sento solo la rosa, il geranio e gli agrumi.
In compenso, sembra che facciano effetto sull'Erede, che scalcia.
Non sentirò gli odori, però mi sento la testa un po' strana...

Consigli sbagliati in generale

Dopo aver passato nove mesi a controllare se i consigli che mi davano per vivere meglio la gravidanza erano sensati o erano leggende metropolitane, ora iniziamo con quelli su come vanno tirati su i bambini.
Speravo che fosse finita e invece...
Ma qui non sono solo nove mesi di sopportazione, sono anni e anni.

Posso dirlo? Che palle!!!!!

sabato 15 novembre 2008

Toglietemi il cibo!

Ma quanta voglia di mangiare ho?
Impressionante, non riesco più a controllarmi!
L'altro giorno ho rubato un pezzo di pizza dal piatto di Serafina, senza chiederle il permesso e dopo essermi finita il mio piatto e mangiato 2/3 fette di pane.
Ieri sera, a cena con gli ex-compagni di classe di Lucrezio, penso di essermi fatta fuori mezza terrina di insalata autunnale, un quarto della torta rustica, per non parlare poi dei mignon presi al forno sotto casa.
Non riesco a controllare la mia mano e la mia bocca...
Per fortuna, mi prende la voglia di mangiare solo con i cibi veramente buoni.

La borsa per l'ospedale

Perché tutti sono in ansia quando dico che la borsa per l'ospedale non è ancora pronta?
Mica mi ci devo precipitare alla prima contrazione.
Anzi, hanno detto che se arrivi troppo presto ti rimandano a casa a travagliare tranquillamente.
Mah!

mercoledì 12 novembre 2008

Non riesco a star ferma...

...neanche quando mancano 15 giorni alla scadenza.


Ieri sveglia alle 6 per andare a fare il monitoraggio in ospedale. Dopo le solite e inevitabili ore di attesa, passo mezz'ora o più con la pancia di fuori, due elastici che me la circumnavigano, due sensori ingelati per rilevare battito e contrazioni e un concerto di cuori che pulsano nella stanza.
L'Erede, che aveva passato il weekend a contrarmi la pancia, ha dormito per tutto il tempo e ha detto di non aver intenzione di uscire, per il momento.


Poi corso alla Prenatal (mi ci diverto talmente tanto che li rifarei ogni settimana).Seguito da massaggio...








E per finire sessione fotografica del pancione con il mio fotografo preferito (www.maxu.it).

E a mezzanotte finalmente a letto!

lunedì 10 novembre 2008

Street view

Se non volete perdere le ore su internet, non leggete il post.


Vi avevo avvisato.
Su Google Maps c'è la nuova visualizzazione Street View per visualizzare le immagini a livello stradale e spostarti tra di esse.
Questa è casa di Lucrezio (si riconosce il vicino con i capelli bianchi, suo figlio con i capelli legati e lo scooter di Lucrezio!).

Fase: "Allora?"

Purtroppo è già iniziata la fase "Allora?".
La risposta è "No. Non ho ancora partorito, altrimenti avresti ricevuto un SMS".

Mi sa che prima del parto ci sarà anche la fase "Tutto bene? E' successo qualcosa?", quando non risponderò al telefono al primo squillo (o non risponderò proprio perché avrò di meglio da fare che fare il passatempo altrui).

venerdì 7 novembre 2008

I sostituti

La seconda sostituta non è neanche arrivata in ufficio: tra il colloquio e la nostra telefonata ha trovato un lavoro a tempo indeterminato.

Il terzo sostituto ha raccontato balle (sapeva fare tutto...) ed è stato cacciato.

Il primo sostituto (il mago delle frazioni) ha scritto un sms a Serafina:

"Se va male con il nuovo ragazzo, tenetemi presente!"

Non ha ancora capito? Pensava di essersene andato per volontà sua? Non s'è reso conto che c'ha fatto un piacere?

Forse avrete notato... (2)

E' stato ripubblicato il video "faccia da facebook" su youtube:

giovedì 6 novembre 2008

5 novembre - seconda parte

Ok, niente rincormoni. I pezzi del Vaporone sono sbagliati.

Poi ieri la serata s'è conclusa con l'anteprima (gratis) di 007 Quantum of Solace. Ecco Daniel Craig:



Che dire. I film con Sean Connery era mooooolto meglio...

mercoledì 5 novembre 2008

5 novembre

Inizio la giornata leggendomi il giornale recapitato direttamente davanti alla porta di casa. Mi hanno fregato quello di lunedì e di martedì, ma chi se ne frega: è gratis!
A seguire massaggio drenante: m'ha fatto tornare i piedi al posto degli zamponi che mi ritrovavo.
Poi giretto per Roma con le maniche corte, quanto mi piace!
Ora sto qui con le guance rosse alla Heidi a godermi la giornata libera.

Unico neo: perché del Vaporone che ho comprato mi manca un pezzo e me ne avanzano due?

Aspetto che ritorni dal lavoro Lucrezio. Ho il sospetto che i rincormoni centrino qualcosa... ma spero di no... dai, ho girato i pezzi per mezz'ora: non combaciano! Non sono io, non sono io.

martedì 4 novembre 2008

Deboroh

Forse non tutti sanno da dove nasce il nome.
Dal mio supereroe preferito: RATMAN!



Forse avrete notato...

...che mi sono cancellata da Facebook.
Ecco un video che riassume le mie motivazioni:




RIMOSSO. NON SI PUO' PARLARE MALE DI FACEBOOK SU YOUTUBE?

lunedì 3 novembre 2008

Domande da fine gravidanza

Le tre domande che mi fanno sempre sono (nell'ordine):

1) Di quanto sei? / Quanto manca?
2) E' maschio o femmina? Sicura che non è maschio?
3) Come si chiamerà?

Poi ogni tanto mi capitano delle domande strane, come: "Hai da accendere?".

Pochi invece i "Posso toccarti la pancia" anche se spesso mi ritrovo a sorpresa delle mani che mi tastano l'utero.

giovedì 30 ottobre 2008

Civiltà e mezzi pubblici

Senza chiedere, mi viene sempre lasciato un posto sugli autobus.
Non che abbia bisogno di sedermi, ma è meno rischioso per la mia pancia.
Sulla metro invece no: non solo non mi lasciano il posto ma quando scendo, devo difendermi dai colpi di quelli che devono entrarci prima che io sia uscita.
Stavo quasi quasi per elogiare la civiltà di chi usa i mezzi pubblici.
Devo dire che gli unici civili sono quelli che usano l'autobus.

mercoledì 29 ottobre 2008

Bookcrossing

Ho sempre pensato che non avesse senso ammucchiare in casa i libri letti, che raramente si prestano.
M'è sempre piaciuta però l'idea del bookcrossing, ma mi ha sempre schifato prendere un libro abbandonato da uno sconosciuto.
RebeccaDagliOcchiVerdi m'ha iniziata.
Il suo libro è già in viaggio verso la prossima lettrice.
Ora sto cercando il libro da girarle.

Facciamo due conti: capelli e abbronzatura

Ma in gravidanza non si hanno dei capelli stupendi, che crescono e non cadono mai?
E poi non ci si abbronza un casino?
Allora perché mi sono dovuta tagliare i capelli per averli un po' più gonfi e vado in giro più albina di prima?

Dedicato a quelli...

...che pensano esistano solo due posti da vedere nel mondo (e vanno sempre lì).

Borsa per l'ospedale

Cacchio, alla 35 settimana la borsa dell'ospedale deve essere pronta... e domani inizia la 36esima...

E' già scattato il conto alla rovescia?

Prostegerone e relassina

Il prostegerone e la relassina distendono i legamenti e le articolazioni della colonna vertebrale e del bacino per facilitare il parto ma facendo spesso venire il mal di schiena in gravidanza.
I dolori possono sparire quando il bambino cambia posizione.

Secondo me facilitano anche il taglio delle unghie dei piedi e il calzare delle scarpe (diventate imprese impossibili con la pancia).

martedì 28 ottobre 2008

Persone positive e persone negative

C'è poco da fare: quando parlo con le persone positive, mi sento meglio.
Dopo un po' che sento qualcuno che si lamenta continuamente o che vede solo gli aspetti negativi in ogni esperienza, mi rompo.
Mentre basta qualcuno che si metta a ridere per una cavolata, tanto da piangere, che mi torna il buonumore.

A che serve preoccuparsi e farsi 1.000 problemi, quando con una risata puoi cancellare tutto?

Inizia il congedo obbligatorio

Oggi primo giorno.
Avevo pensato di dormire fino le 11, ma l'Erede ha deciso di avere il singhiozzo alle 6.30 e di svegliarmi.
Vabbè, ho più tempo per organizzarmi la giornata...

sabato 25 ottobre 2008

Domanda da corso preparto

Avevo letto da qualche parte che alla prima lezione dei corsi preparto si presentavano delle domande scritte che venivano girate all'ostetrica.
A metà la risposta data era "ne parleremo durante il corso", le altre davano il via a una serie di approfondimenti.
Così mi sono preparata la mia di domanda.
Purtroppo al mio corso non hanno iniziato così. Eccola:

"Ho comprato una camicia da notte per la degenza in ospedale.
Colore verde scuro per far risaltare il colore dei capelli.
Vengo a sapere che si possono portare solo camicie da notte bianche.
Perchè? Sono tristi! Il fotografo per il book non può trovarmi in bianco...

Ma la mia domanda è: voi o qualcuno, un libro, un blog mi potete aiutare e darmi le dritte sulla gravidanza?
Non intendo le nozioni base come cosa non mangiare per evitare la toxoplasmosi o come fare gli esercizi del pavimento pelvico, ma cose più pratiche.
O devo passare i nove mesi a ingegnarmi su come mettere la cintura in macchina,
capire la differenza tra un lettino da campeggio e un box, quali pantaloni comprare,
cosa mettere nella lista bebè, che c'è di tanto bello nel cesareo da sceglierlo già al quarto mese, chiedermi perché il medico di base non conosce gli esami gratuiti?
Grazie"

Purtroppo il corso prevedeva solo risposte teoriche e non pratiche.
Ma non ho voglia di impantanarmi in forum inutili, dove scrive chiunque e senza sapere che dice...

P.S. la camicia da notte può essere colorata e il cesareo può essere utile se non si è in grado di affrontare psicologicamente il parto.

Penultimo mese di gravidanza

E così ho scelto di prendermi 1 mese + 4, invece di 2 mesi + 3 per il congedo obbligatorio.
Sto bene e mi sono detta che era meglio stare un mese in più a casa con l'Erede piuttosto che stare un mese in più prima del parto a casa a girare i pollici.
Ho fatto tanto la splendida ma:
- il rincoglionimento sul lavoro è aumentato e ho cominciato a fare errorini qua e là;
- verso le 16/16.30 iniziavo ad appoggiare la testa sulla scrivania per fare un riposino;
- una volta arrivata a casa, non ero più in grado di far nulla se non cenare e andare subito a dormire;
- ho accumulato una marea di mail e il blog s'è arrestato;
- ho addirittura pensato per la prima volta in vita mia "è solo giovedì, devo venire anche domani a lavorare".

domenica 19 ottobre 2008

Lista bebè: ce l'abbiamo fatta!


Sembra stampata da Prenatal, no? E invece su www.vistaprint.it.

Ma si capisce lo scopo?

martedì 14 ottobre 2008

Clienti di uno studio notarile?

C'è una marea di rompiballe.
Ma ci sono anche i super-rompiballe, quelli che al telefono ripetono la stessa cosa 18.000 volte e per 18.000 volte gli ridò la stessa risposta, quelli che arrivano in ufficio senza appuntamento e pretendono di parlare con il notaio e rimangono lì anche ore guardandomi male perché non ci hanno ancora parlato, quelli che devono chiamare ogni cinque minuti anche se gli avevo detto che chiamavo io, quelli che nascondono le informazioni e le dicono all'ultimo momento al notaio incasinando tutto il lavoro che ho fatto, quelli che anche se lascio la cornetta appoggiata sulla scrivania due minuti e vado a farmi un caffè non se ne accorgono.
A quelli mettiamo un asterisco sul fascicolo.
Ad alcuni anche due: ATTENZIONE DA EVITARE!

E poi ci sono dei casi rarissimi.
Persone a modo, intelligenti, che emergono dalla massa.
Persone che vorresti avere il modo di frequentare, di conoscere personalmente.
Persone interessati. Che capiscono quando sei incasinata e ti vengono incontro.
Persone che hanno i loro casini e ti verrebbe voglia di aiutarle, non solo preparando un atto notarile. Dirgli qualcosa di più personale.

Ma non è una questione di studi notarili.

Purtroppo è il mondo che è così.

Una marea di sottosviluppati, ignoranti e senza interessi e pochi gioielli rari.

Oggi in ufficio è arrivato un fax...

...il curriculum del Sostituto.

Ho riso per venti minuti.

Non s'è reso conto a chi lo stava mandando. E' completamente perso...

lunedì 13 ottobre 2008

Serafina è rientrata

Dopo aver ricevuto tante cornici in argento per il matrimonio, ecco il regalo più interessante!

sabato 11 ottobre 2008

Le gelatine di Lush

O Gelli come li chiamano loro.
Si usano al posto del bagnoschiuma e durano mooooolto di più.
Visto che non abbiamo la vasca e non ci possiamo comprare le Ballistiche, abbiamo provato le gelatine.
Iperprofumate, consigliano di passarle direttamente sulla pelle (scivola e sta più sul fondo della doccia e che su di me) o di conservarle in freezer (da convulsioni anche in pieno ferragosto).
Alla fine ho capito che bastava spalmarle sulla spugna e tenerle a temperatura ambiente.
Abbiamo provato "Sesso e volentieri" ai frutti di bosco, "Ghiaccio bollente" e "Oro, incenso e birra" iperidratanti!

giovedì 9 ottobre 2008

I limiti del pensare in triestino

In triestino ci sono pochi vocaboli e pochissimi verbi.
Si usano più che altro dei giri di parole invece di usare l'aggettivo più indicato (che in triestino cmq non esiste e quindi lo si dice in italiano).
Quindi quando faccio la traduzione simultanea triestino-italiano, spesso mi perdo a dire venti parole che potrebbero essere tranquillamente una sola.
E' per questo che sono forte a Tabù!

Ci sono poi i finti concetti in italiano, quelli che penso siano frasi corrette in italiano, perché non uso parole in dialetto e invece non lo sono.
Quando ci sono le finestre aperte, non c'è giro d'aria ma corrente.
L'acqua di spina, è l'acqua del rubinetto.
Quando qualcuno si comporta "come i veri"...come se tradurrà? Boh...

martedì 7 ottobre 2008

Grasse?

Alcune donne odiano la gravidanza perché si sentono grasse.
Io mi sento come se nascondessi un cocomero sotto la maglietta.
Ecco le mie creazioni:

VERSIONE PRIMA DEI 7 MESI (taglia M):

VERSIONE 8/9 MESI (taglia L):


Ovviamente le metto sempre quando vado a fare la spesa!

venerdì 3 ottobre 2008

Il sostituto se n'è andato

Si sa che io sul lavoro (e non solo) sono cattiva, Serafina può confermare.
Se le cose le devi fare, le devi fare.
Se sono urgenti, le devi fare subito.
Se stai facendo qualcosa che è meno urgente, la lasci a metà e inizi questa qui.
Già questo non gli andava, aveva bisogno dei suoi tempi da bradipo.
Poi s'è aggiunta la storia della paga (prendeva gli stessi soldi da un altro notaio per non far nulla).
E per concludere, secondo me, s'è accorto che non ci arrivava (passava le ore a fissare un testamento senza capire a chi voleva lasciare i suoi immobili il morto).

E così ieri lo mando a portare una pratica urgente al notaio dall'altra parte di Roma, ma vedo che invece di andarsene si fa il caffè e resta sulla porta a fissarmi mentre sto al telefono.

Insomma, doveva discutere se era necessario, in quell'istante... Non m'è sembrato il momento ideale e così gli ho detto di non perdere tempo e di andare dal notaio. Al quale, una volta arrivato, ha detto che se ne andava. Non s'è fatto più sentire.

Finché non torna Serafina dal congedo matrimoniale sto da sola.

giovedì 2 ottobre 2008

Hancock


L'altra sera siamo andati a vedere Hancock al cinema.
Divertente! C'è sola una battuta ovvia in tutto il film.
In sala c'era una donna incinta con un cuscino appena comprato (era ancora incellofanato) sulla pancia.
Forse voleva attutire il casino al bebè.
Che gente che si incontra! Se uno non può andare al cinema, non ci va no?
Ah! Non vi ho raccontato del bel cuscino che mi sono comprata lì vicino...

mercoledì 1 ottobre 2008

Prémaman a vita bassa - Susanne Finnamore

Per cambiare, un libro sulla gravidanza che mette in evidenza solo gli aspetti positivi e non critica quelli negativi. Finale scritto apposta per far piangere.

Alcuni estratti:
....perché non sono abbastanza forte da tenerlo per me? Se lo ero un tempo, di sicuro non lo sono più adesso. La gravidanza fa cadere la patina protettiva, la corazza. Ti sbuccia l'anima.
Mi stai aprendo. Alla fine mi spaccherò in due e tu potrai venire fuori. Ho sentito dire che questa è la sensazione del parto.
Ma in genere la gravidanza si desidera programmarla. Nessuno gradisce feste a sorpresa della durata minima di diciotto anni e che comportano continui cambi di pannolino.

Quando sarai qui, mi sforzerò di non essere una di quelle madri che si vantano incessantemente dei loro figli e li costringono a recitare l'alfabeto al contrario, o a cantare le preghiere in tedesco davanti a dei poveri ospiti atterriti. Una di quelle madri sempre pronte a illustrare alle persone meno interessate la media dei voti della loro progenie e a spiegare in che scuola vanno, e quanto sono belli, brillanti e con poteri paranormali.
Se qualcosa dovesse andare storto e io diventassi così, hai il mio permesso di infilati di soppianto nella mia camera da letto mentre dormo e di tapparmi il naso.

La gravidanza invecchia

Ora che la pancia si vede e si capisce che sono incinta e non dedita alla birra, tutti mi chiamano "Signora".
Vabbé, sembra sia quasi d'obbligo in ospedale/dal ginecologo/al corso preparto.
Ma quando la ragazza 17enne del cugino di Lucrezio mi ha chiesto "mi scusi ma lei è incinta?", m'è crollato il pavimento sotto i piedi....

Fino a 5 anni fa mi chiedevano il documento quando andavo a bere (forse K si ricorda) e lo stesso anche prima di un provino televisivo (forse IlSecchioneVincitore si ricorda) e ora sono una "Signora".

Ma dopo la gravidanza ringiovanirò?

Californication

A volte nella vita, quando hai 1.000 casini, cerchi di risolverli, ma quando stai per risolverne uno, un altro diventa urgente, quindi lasci il primo in sospeso e passi all'altro, ma nello stesso momento un terzo diventa urgente e lasci il secondo... Così ti ritrovi con 1.000 casini in sospeso.
Il telefilm è così: l'ex agente Mulder cerca le cose belle della vita, ma viene sempre bloccato da quelle incasinate.
Se nella vita si potesse ogni tanto premere il tasto PAUSE, riusciremmo a focalizzare un po' meglio e trovare il modo di vivere bene e capire quello che vogliamo.
Attendo la seconda serie...

K era questa la recensione?

venerdì 26 settembre 2008

Telefilm e ristoranti

Visto che parlo sempre male dei ristoranti e bene dei telefilm, invertiamo la tendenza.

Cantina Comandini - Frascati
Il ristorante si trova tra la stazione ferroviaria (dove trovi sempre parcheggio) e il belvedere.
Puoi gustarti la cucina e i vini dei Castelli in una cantina della metà 800 tutta restaurata (meglio della solita fraschetta) e d'estate ci sono anche i tavoli all'aperto.
C'è venuta anche RebeccaDagliOcchiVerdi, che s'è divorata tutto il menù.
www.cantinacomandini.it

Taken
Taken racconta la storia, che si svolge nell'arco di cinque decadi e quattro generazioni, di tre famiglie.
Brutta, ma veramente brutta.
E' ovvia, i truccatori pessimi, la storia insignificante, la bambina matura come una di 50 anni.
Una serie bruttissima!

Gusti musicali dell'Erede

All'ultimo matrimonio appena ha sentito "Mueve La Colita"

s'è iniziata a muovere a più non posso e m'ha fatto scompisciare dal ridere.
Ero convinta che ballasse.
Ma ora mi chiedo, non è che voleva saltar fuori e picchiare il musicista per farlo smettere?
Gusti musicali: n.p.

giovedì 25 settembre 2008

Della serie: come perdiamo tempo oggi?


Vi ricordano qualcuno?

http://www.yearbookyourself.com

Appunti per i concorsi

Qualcuno di mia conoscenza s'è portato al concorso degli appunti.
Scritti su un foglio bianco (non attira l'attenzione), con un'interlinea di un centimetro e mezzo (quante cose ci possono entrare così su un foglio?).
Non sa che ci sono metodi migliori:

http://it.youtube.com/watch?v=Xm1dPfTknPw

mercoledì 24 settembre 2008

Dottor House

Chi se ne frega delle prognosi e delle malattie.
Io lo guardo perché mi piace come interpreta i sintomi.
E comunque i malati non soffrono mai di Lupus!

Le prove scritte del concorso

Lunedì il tema: "quale parte della costituzione ti piace e cosa invece cambieresti".
Avevo LETTO solo i primi 14 articoli e quindi ho parlato di quelli (ma si sentiva il rumore delle unghie che stridevano sugli specchi fino a Fiumicino).
Martedì il test: è andato abbastanza bene considerato che ho letto gli altri 100 articoli e passa lunedì pomeriggio. Le domande d'inglese erano da scuola media.

Abbiamo fatto due conti: se Lucrezio prende 6 e io 7 nel tema, passiamo (mah!).

Se solo i rincormoni mi facessero concentrare un po'.

Aggionamenti sulla pancia

E' più o meno da quando mi sono presa la pausa per studiare per il concorso che si vede che si muove oltre i vestiti.
E così sto seduta da qualche parte e lei inizia a spostarsi di qua e di là.
Mi chiedo cosa pensa la gente che vede tutto questo movimento (no, non sto esercitando gli addominali).
Poi l'altro giorno s'è sentito qualcosa, un gomito, un piede, un ginocchio, una mano, non si sa, qualcosa che si muoveva.
Che impressione non sapere che parte del corpo fosse!!!
Mi sembrava tanto la testa di un Alien.

mercoledì 17 settembre 2008

Riepilogo delle due settimane di silenzio

Dovevo studiare, ma ho dovuto anche fare altre cose:

CORSO PREPARTO
E' iniziato con la presentazione di una nuova professione, la musicoterapista (interessante), dell'operatore pc che deve fare clic per far andare avanti le slide in Powerpoint (?) e con l'ostetrica che esordisce con: "affrontiamo le informazioni errate che avete ricevuto da altri" (evvai!).
Le coppie si sono presentate e abbiamo scoperto che:
- c'è chi chiama il figlio A... perché sia il nome del nonno che quello del papà del neonato iniziano per A. e così non bisognerà cambiare le iniziali sulla cappella di famiglia,
- c'è chi si meraviglia che esistano 75 nomi tra i quali scegliere un nome per il bebè (il nostro file excel ne ha 2465),
- c'è il papà che è svenuto durante l'ecografia della consorte,
- c'è un'altra pazza come me che ripete sempre "18.000" per dire un mucchio.

TRE MATRIMONI E NESSUN FUNERALE
Con la mia divisa Prenatal (pantaloni allargabili in vita e camicia che si allarga da sola con il crescere della pancia) mi sono fatta anche tre matrimoni.
Secondo me molti invitati, una volta arrivati al dolce, hanno invitato l'adattabilità del mio abbigliamento.

SERAFINA SI E' SPOSATA ma non ci sono andata, per non rischiare che si verificasse il titolo del film con Hugh Grant (in realtà sono stati i 700 km a scoraggiarmi).

IL CALIFFO HA FATTO 70 ANNI e siamo andati a vedere il concerto a Piazza Navona.


IL MIO SOSTITUTO
Che dire, si impegna, ma non ci arriva. Non riesce a pensare con la sua testa. Non capisce le cose elementari, quando basterebbe leggerle: un mutuo può essere a tasso fisso (il tasso sarà del 6%) o variabile (sarà 3 punti in più del tasso X da rilevare mensilmente). Secondo lui un mutuo è a tasso variabile solo perché trova, nelle 20 pagine del contratto, la parola "EURIBOR" (che di solito è il tasso di riferimento ma potrebbe essere anche qualcos'altro): quindi se il mutuo lo fa il signor Gino Euribor è sicuramente variabile!

E POI LA PANZA CRESCE...

martedì 16 settembre 2008

Il mio sostituto...

... crede che 1/2+1/6 faccia 2/8 e non sa quanti anni sono 240 mesi, nonostante abbia due lauree. Potrà comunque trovare lavoro in questo negozio:

lunedì 15 settembre 2008

Ancora una settimana di calma...

...per voi.
Io la passerò a guardare la stessa pagina del libro, con lo sguardo simile a un pesce lesso.
'Sti rincormoni...

lunedì 8 settembre 2008

Due settimane di calma

Manca poco alle prove del concorso.
Proverò a passarlo, rincormoni permettendo.
Non si sà mai.
Magari trovo solo domande sulle tre pagine che ho studiato.
Quindi passerò ogni minuto libero delle prossime due settimane a fissare il libro con lo sguardo perso nel vuoto.
Ma ritornerò più cinica di prima.

martedì 2 settembre 2008

I clown 2

Mi sono dimenticata di quelle che vanno in giro con i pantaloni che si allacciano sopra la pancia.
E quindi sotto il seno.
Si, dai, alla Obelix.

lunedì 1 settembre 2008

Dexter

La storia di un serial killer di Miami che non riesce a provare emozioni.
Non capisce le regole della società in cui vive, ma per non essere scoperto, finge una vita normale. Per poi accorgersi che anche "i normali" in realtà fanno lo stesso.
Lui è simpatico e intelligente.
Vabbè ammazza la gente...



...ma mi piace tanto!!!!

domenica 31 agosto 2008

I clown

Ultimamente capto le donne incinte a chilometri di distanza.
E' facilissimo riconoscerle: sono quelle vestite peggio.
Cercano di infilarsi pezzi del guardaroba ormai diventati stretti, strizzando le tette in reggiseni diventati piccoli e indossano camicie sempre più scollate. Passano il tempo ad aggiustarsi le magliette perché la pancetta fuoriesce. Non riescono più ad abbinare i capi e indossano solo scarpe basse.
Ci sono poi quelle come me che, convinte dalla massa che le donne incinte diventano tutte enormi, si comprano pantaloni troppo larghi (intanto prima o poi li riempi).
La ginecologa m'ha detto che avendo preso fin qui tre chili, probabilmente ne prenderò solo altri quattro.
Ma i pantaloni premaman che mi sono comprata (tanto comodi in pancia) non li riempirò mai!
La soluzione è una sola: avere abbastanza soldi e tempo per farsi un guardaroba ad hoc ogni settimana e non andare in giro vestita come un clown.

Pixelink

Qui bisogna "linkare" con un tracciato numeri uguali per far uscire la figura.




http://www.nonzero.it/game/pixelink/play

Crucipixel

Scopo del gioco è determinare, basandosi sui numeri ai lati della griglia, quali quadretti annerire e quali no per fare apparire la figura (i numeri indicano le caselle consecutive da annerire).



http://www.nonzero.it/game/crucipixel/play

mercoledì 27 agosto 2008

Perché per strada...

...mi guardano tutti la pancia?
Cammino e mi accorgo di fissare il culo enorme e ballonzolante della turista tedesca davanti a me, gli occhiali alla Sandra Mondaini di un ragazzo e la macchia di gelato sui pantaloni bianchi di una signora.
Quindi anche la mia pancia è guardata perché è strana?
O la porto io in giro in modo strano?

domenica 24 agosto 2008

Intrigo internazionale



Spunta un altro cameo di Alfred Hitchcock. Il maestro del thriller, noto per le apparizioni fugaci nei suoi film, sarebbe comparso con abiti femminili in una scena di "Intrigo internazionale". Se confermato, sarebbe il secondo cameo di Hitchcock nella pellicola del 1959. La segnalazione è comparsa su un forum specializzato. La scena-chiave appare al 44° minuto: un capotreno controlla il biglietto a un'anziana signora, che indossa un abito turchese. Il volto ricorda quello di Hitchcock, ma per alcuni fans la donna sarebbe troppo magra per essere il regista.

Il nome vero dell'erede

Ormai i risultati dei sondaggi sembrano dare dati definitivi:
Deboroh se sarà maschio, Cristofora se sarà femmina.

Seriamente, finalmente siamo arrivati ad un accordo, sia per il maschio che per la femmina (sembra che le ecografie diano spesso dati sbagliati). E' stata dura. Abbiamo utilizzato un elenco di 2465 nomi, mesi di discussioni, ma alla fine ce l'abbiamo fatta.




I nomi rimarranno segreti fino all'ultimo. Però continuamo ad essere pressati dai parenti con una sequenza infinita di nomi.

Il sonno della coppia

Perché le coppie non riescono mai a trovare le condizioni ottimali per entrambi per dormire?
Chi vuole il piumone ma l'altro ha caldo, chi con la finestra aperta e l'altro no, chi con il condizionatore e l'altro il deumidificatore, chi il buio totale...
Ma c'è una coppia che riesce a dormire bene con le stesse condizioni ambientali?

giovedì 21 agosto 2008

Spam

L'invio di messaggi indesiderati.
Può essere messo in atto attraverso qualunque media, ma il più usato è Internet, attraverso l'e-mail.
Ovviamente l'argomento non deve essere per forza essere l'allungamento del pene...

mercoledì 20 agosto 2008

I limiti dei blog

Perché nel mio blog non posso scrivere tutto quello che voglio?

Per qualche mio commento, qualcuno si potrebbe offendere, e così evito.

O qualcuno (che non dovrebbe) potrebbe scoprire come ho passato il tempo, come oggi pomeriggio (vero LaZia?).

Lo dovrei rendere privato, ma non mi va.

Mi rompe ogni tanto non poter dire...

Giornatina

La giornata di ieri è iniziata alle 5.

L'Erede ha deciso che aveva fame e quindi mi sono dovuta alzare a fare colazione.
Dopo un paio d'ore s'è svegliato anche Lucrezio e così abbiamo iniziato i nostri giri.

Prima tappa un discount consigliato da una collega di Lucrezio dove vendono pannolini Pillo, a detta del proprietario buoni come quelli di marca ma senza i costi aggiunti della pubblicità. Prendiamo nota. Proveremo.

Seconda tappa "Io Bimbo" per la lista bebé. La signora addetta alle liste nascita ci comunica che ci possiamo mettere solo prodotti importanti (niente abiti, forbicine, biberon, pannolini ecc.), non è possibile trasmetterla a nessun altro negozio e ci consegna un foglio bianco e una penna dicendoci di girare per il negozio e di scrivere quello che vogliamo.
Le "eliche" giravano un bel po'.
Ma la consulenza? Non vanto un'esperienza pluriennale nel settore, che ne so quale vaschetta è quella giusta? Un "guarda questo potrebbe essere utile" o un "questo è inutile, usa quest'altro"?
E poi la lista la faccio per avere tutto pronto. Non voglio ridurmi all'ultimo a comprare le tutine.
Di lista ne devo fare un'altra a Trieste? E che ci metto? Le stesse cose o no?
In compenso i soldi che vengono versati nella lista, non siamo obbligati a destinarli ai prodotti scelti, si possono cambiare le scelte. E allora che faccio a fare la lista? Ci posso scrivere datemi 10, 20, 30.... euro, grazie.
Lucrezio mi convince a fare il giro: abbiamo la lista che ero riuscita a mettere insieme con gli appunti presi nei giorni precedenti. Ci mettiamo due ore, dobbiamo tornare tre volte in ogni reparto perché non troviamo questo o quello.
Chiediamo consulenza sui seggioloni, ce ne sono una decina esposta. Il commesso dice "prendete questo", senza spiegare perché è meglio degli altri nove.
Alla fine la lista contiene quattordici prodotti, un po' pochi secondo la commessa. Per un prodotto non ci indica il prezzo. Dice che cambierà sicuramente.
Avranno anche di tutto, ma la cortesia e la professionalità no.

La mattinata era quasi già tutta andata e così decidiamo di telefonare da Prenatal e chiedere informazioni.
La lista può essere accessibile in qualsiasi negozio e si può inserire qualsiasi cosa: anche i ciucci.

Abbiamo fatto trenta, facciamo trentuno. Si va a vedere un negozio Chicco.
Ci restiamo dieci minuti, giusto il tempo per vedere che i prodotti a marchio Chicco costano di più nel negozio Chicco che in altri negozi (?) e che le femmine vestono solo di rosa (?).

Ok, deciso: la lista si farà da Prenatal. Quella da Io Bimbo forse non verrà mai resa nota.

Ma rinviamo tutto a un altro giorno. Dobbiamo ancora:
- cercare di far partire una macchina che era ferma da 15 giorni (non ci riusciamo);
- fare la spesa;
- andare a trovare i GemelliDiversi appena nati e scoprire che le panciere dopo la gravidanza è meglio non usarle (sembra che rallentino la tonificazione dei muscoli e non portino vantaggi) e che non si portano fiori alle neomamme (come mi aveva già anticipato LaZia).

Poi non so perché mi sono addormentata tre volte sul divano...

sabato 16 agosto 2008

Lista bebé

Ieri abbiamo deciso di prendere dall'armadio tutte le cose che ci hanno già regalato/prestato per vedere che inserire nella lista bebé.
Ho già eliminato un sacco (non figurato) di tutine/vestitini sintetici (sono fissata con l'abbigliamento naturale) e con nastrini e fiocchetti (dicono che sono a rischio soffocamento).
Per fortuna quasi tutte le cose eliminate sono rosa (non ho intenzione di crescere una Barbie) o tutine con i bottoncini sul sedere (non sono più comode quelle che si aprono dal collo alla caviglia?).
Dopo l'inventario mi sono resa conto che la lista bebé è necessaria: un po' mi secca che la gente butti i soldi per qualcosa che non userò mai e un po' per non ritrovarmi con 40 body taglia 0 e dopo due mesi non aver nulla da metterle.

venerdì 15 agosto 2008

Studiando la lista bebé

Sto vedendo che cosa serve, consultando libri e siti internet.
L'indicazione più utile è sicuramente questa:

"Se compri una di quelle fasce per capelli con il fiocco, ricordati che la tua bimba assomiglierà a uno stupido uovo di Pasqua con il pannolino".

mercoledì 13 agosto 2008

Domande sceme in gravidanza

Con una pancia evidente, mi sento spesso chiedere:
"Aspetti?"

Vorrei tanto rispondere:
"Sì, ma il 140 non passa da 20 minuti".

Caffè shakerato

Che c'è di meglio di un caffé shakerato dopo il pranzo estivo?
Rinfresca e rianima.
Ma a Roma non si usa.
Serafina è da mesi che gira i bar della zona ordinandolo ma le arrivano le schifezze più orrende.

E poi oggi.

Bar con il caffé Illy.

Caffé shakerato con caffé Illy.

E la vita ha un altro aspetto!

venerdì 8 agosto 2008

Vaschetta o Tummy Tub?

Questo è il Tummy Tub:



ricrea le condizioni dell'utero, è comodo e occupa poco spazio.
Ma Lucrezio non lo vuole comprare.
Mi sa che lo associa a...

Me ga dito...


Questa la possono capire solo i triestini.
Sforzatevi!
Non è colpa mia, se l'è inventata Lucrezio.
(Superpollice)

giovedì 7 agosto 2008

E' iniziata l'estate...

...lavorativa.
Possiamo lavorare più tranquille, meno pressate.
Mettere in ordine l'ufficio.
Come no!
Si agirano per lo studio influssi malefici non che ci fanno godere nemmeno questo mese.

Strisce blu

Da un paio di mesi hanno abolito le strisce blu in quasi tutta la città.
E così tutta Roma viene a lavorare in macchina.
Normalmente già a metà luglio tutti sono in ferie e di posti liberi ce ne sono parecchi.
Ora sotto l'ufficio già alle 10.30 non trovi più un buco.
Meno male che il costo della benzina aumenta....

martedì 5 agosto 2008

Come sei bella

Mi sono guardata allo specchio e mi sono detta: che bella pelle del viso che ho oggi!

Bahyu

Mai provato il Bahyu?
E' una particolare composizione di lipidi equini con una struttura molecolare molto simile a quella dei tessuti umani. In Giappone il Bahyu è considerato un vero e proprio "medicamento naturale" per la pelle, a causa delle proprietà cicatrizzanti e antisettiche. Promuovendo il metabolismo e il ricambio cellulare, nonché la circolazione sottocutanea, i lipidi equini possono svolgere una azione favorevole sulle macchie e sui segni di invecchiamento della pelle mantenendola giovane ed elastica.
Al corso di Shiatsu dicevano che era portentoso anche per i tagli e le ustioni.
L'altro giorno mi sono scottata con la pentola della pasta e ce ne ho messo subito un po' sul dito. Non m'è venuta nessuna vescica e la pelle s'è rigenerata subito.
Fa un po' impressione sapere che è grasso di cavallo centrifugato a freddo.

sabato 2 agosto 2008

Comprato il lettino



Approfittando dei saldi..
Distanza di sicurezza tra le stecche, sponde laterali mobili, nessuno spigolo, quattro ruote, rete ortopedica alzabile, guaina atossica sulle sponde, vernici atossiche.
Colore neutro, design tranquillo: così L'Erede non vivrà in un mondo rosa a merletti.

Nodo alla gola

Topaz

lunedì 28 luglio 2008

Lost

Tutta colpa di K.
Stasera ho visto Lost su rai 2.
Lucrezio preparati.
Domani maratona Lost.
Devo finire la quarta serie.

(Gli stacchetti di rai 2 con gli attori non si possono vedere...)

Sono un'aliena

Mi sento spesso fuori posto.
Molto spesso.
Cerco di far capire le mie idee.
Ma per principio, o perché "è da sempre che è così", sono considerate sbagliate.

Cerco di far capire i miei interessi, dò modo di farmi conoscere.
Ma quando si è prevenuti, si usano le informazioni contro la persona e non a suo favore.

Mi sento spesso un'aliena.
Così spesso che quasi me ne convinco.
E penso di dover diventare come quelli che mi fanno sentire così.

Ma poi incontro o parlo con un alieno come me.
E capisco che non sono io.
Capisco che si cerca di svalutarmi per rendermi uguale alla massa.
A loro.
Che problema c'è ad essere qualcosa in più? A volere qualcosa di diverso?

Ogni tanto parlo con un alieno come me.
E mi rendo conto che sono un'aliena.
Ma mi piace avere attorno altri alieni come me.

domenica 27 luglio 2008

Il postamat 2

Un mese fa mi è arrivato il nuovo postamat.
Aveva il microchip e quindi speravo che non si sarebbe smagnetizzato anche questo.
Speravo, appunto.

Nome femminile

E ora (come giustamente segnala LaZia) serve un nome femminile.
Votate, votate, votate.

Mi vergogno tanto...

...ma non ce la facevo più.
Questa sera con la pizza mi sono bevuta due birre analcoliche.
Se vengono a saperlo a Trieste, mi ritirano la cittadinanza.

venerdì 25 luglio 2008

Abbiamo il sesso

Allora:
- pancia a punta,
- niente nausee,
- qualcuno l'ha anche sognato.
Tutti concordi a dire che è maschio.
Ieri ecografia morfologica a pagamento.
E il verdetto è: femmina!
Ecco alcune foto.





Guardate la seconda immagine. Non è identica a Lucrezio?
Dite di sì, così risparmio i soldi del test di paternità.

Qui il filmato:



Si vede che ci pensa su e alla fine sceglie il pollice sinistro.

giovedì 24 luglio 2008

L'ombelico 2

Con il crescere della panza, l'ombelico s'è modificato ancora.
Come detto (26/5), prima era a punto interrogativo, poi a O.
Ora è a forma di yin yang.

Metro B

Ma porcç°§*!&
Perché mi dimentico che la metro B non si deve prendere d'estate?
Appena sono salita, ho respirato un'aria con un tasso di umidità del 99% mista a sudore.
Ma come si fà?
Per fortuna avevo il ventilatorino portatile.
Ma con quel tasso di umidità, la gente come fa a prendere la metro?
Forse per risparmiare i soldi della palestra e fare la sauna gratis.
Comunque ora ho capito perché le nuove linee della metro in costruzione passano per i quartieri più popolari.
Solo chi non ha soldi è costretto a prendere la metro B d'estate.

mercoledì 23 luglio 2008

Lo sfarfallio

I miei libri da future mamme raccontano che i primi movimenti del bambino che si avverto sono paragonabili a uno "sfarfallio".
Che immagine dolce!
A me sembrano tanto dei movimenti intestinali....

Ecografia morfologica - seconda parte

Non si sa. L'eco è durata 3 minuti. Il medico era a fine turno e non aveva intenzione di aspettare che L'Erede si spostasse per vedere il sesso (anche se glielo abbiamo chiesto).
Per la cronaca: ASL C di Roma di Via A. Tempesta 262.
Ora ci tocca fare un'altra ecografia, a pagamento.
Lucrezio vuol sapere il sesso.
Io voglio essere sicura che abbia tutti i pezzi al posto giusto.

Ecografia morfologica - prima parte

Alle 17 ci siamo ritrovate all'ASL in tre con lo stesso appuntamento e tutte per fare la morfologica.
Da quello che sapevo, dura una mezz'ora o un'ora, a seconda se il bimbo si fa vedere subito. Già pensavo di tornare a casa di notte.
La fauna comunque era interessante.
Una era lì per passatempo: l'aveva già fatta privatamente ma visto che era gratis ha voluto fare anche questa, portando via il posto a una che magari aveva bisogno e minuti a me (vedi in seguito).
Le future mamme erano tutte pronte a chiedermi se avessi problemi, e pronte a dare consigli, pareri, meglio dei laureati.
C'era poi l'infermiere che girava solo con i pantaloni e il camice.
C'era quella che è arrivata con mezz'ora di ritardo, e invece di scusarsi ha avuto da ridire con il medico che le ha detto "alla buon'ora".
Ovviamente questa è la versione rivista, il livello era da borgatari burini e "da ridire" era "ma vedi 'sto stronzo, ma che vole?".
Tocca a noi: sarà Deboroh o Cristofora?

mercoledì 16 luglio 2008

Gli stupidi

Di solito basta utilizzare un po' di intelligenza emotiva per indirizzarli.
Però quando sono stanca e non trovo la voglia di convincerli, non li reggo.
Anzi vorrei tanto prendergli la testa e sbatterla al muro, per vedere se almeno esce la sorpresa.
Ma non si può e quindi mi limito a una sequenza di "si si si", ripetuta tre volte, per farla entrare bene nel cranio (Striscia la notizia insegna).
Ma non si potrebbe essere sempre circondati da persone con un cervello funzionante?

Scatest

Quando la ginecologa me l'ha prescritto, sono andata a vedere di cosa di trattava sui miei libri. Non c'era scritto assolutamente nulla.
Ho cercato su internet: uscivano una decina di pagine in tutto.
Si fà tra l'11 e la 14 settimana.
E' un esame non invasivo e fornisce la probabilità di positività della Sindrome di Down o della trisomia 18 ed è attendibile al 90%.
Consigliano l'amniocentesi o la villocentesi se la probabilità è vicina a 1/300.
Però il solo modo per sapere se il feto ha anomalie cromosomiche, è sottoporsi a esami invasivi come:
- i villi coriali (prelievo del tessuto della placenta con un ago attraverso l'addome - 1% di possibilità di aborto);
- amniocentesi (prelievo del liquido amniotico con un ago attraverso l'addome - 0,5%di possibilità di aborto).
L'amniocentesi poi non ti dice se ha anomalie cromosomiche, bisogna fare il test per ogni anomalia e vedere il risultato. E ne esisto 75. Ci sarò qualcuno che li fa tutti?
Non volendo rischiare l'aborto abbiamo optato per lo scatest, pensando che, se dava un risultato basso, avremmo fatto l'amniocentesi.
Il test in maggio è andato benissimo, ma ho continuato questi mesi a cercare informazioni.
Ho scoperto che è l'insieme di un mucchio di esami che sono citati nei libri.
E':
- translucenza nucale (ecografia che misura quanto liquido è raccolto dieto la nuca del bambino);
- bitest (esame del sangue per il dosaggio di due proteine Free Beta-HCG e PAPP-A. La free-beta hCG risulta in genere innalzata in caso di malattie cromosomiche fetali. Al contrario la PAPP-A risulta diminuita).
Non ho ben capito la differenza con l'ultrascreen o duotest o tritest o triplotest. Sembra sia sempre la stessa cosa.
Qui si fa solo in pochi centri privati, a Trieste gratis con l'ASL.
Quindi tiene conto dell'età della madre, della tranlucenza nucale, dei livelli di Free Beta-HCG e PAPP-A. Ma quando ero lì la dottoressa controllava anche la presenza dell'osso del naso (non presente nei Down) e che il cervello avesse la forma di una farfalla. Ma di questo non ho trovato nessuna informazione.

Comunque l'unica ecografia che può evidenziare malformazioni è quella morfologia (22-24 settimana).

Fascia maternità

Le magliette iniziano a diventare corte, ma non ho intenzione di comprarmi un nuovo guardaroba.
Così ho optato per la fascia maternità.
Non è una panciera ma una specie di prolunga in cotone stretch.
La metto sotto le mie magliette e posso andare in ufficio senza dover scartare la mattina 4/5 magliette perché mi si vede la pancia.




http://www.boonpa.com/accessori.htm

Test preliminare del concorso

Finalmente ho avuto modo di rileggere le domande e le risposte.
C'erano le domande con risposta ovvia:

Se APOSTROFO sta a OFORTSOPA allora EDUCATORE sta a ....
A) EROTACUDE.
B) EROTCAUDE.
C) EROTAUCDE.
Se AUTOGRU sta a URGOTUA allora DOLERSI sta a ....
A) ISRLEOD.
B) ISRELOD.
C) ISREOLD.
Se BACIAMANO sta a ONAMAICAB allora EMICRANIA sta a ....
A) AINARICME.
B) AINARCIME.
C) AINACRIME.

E poi le uniche tre che ho sbagliato, l'unica di geografia, quella che non capirò mai:
Quale dei termini che seguono può essere a ragione considerato parte della serie «nazionalità, miglioramento, latteria,
mobilificio»?
A) Nota.
B) Cartiera.
C) Terra.
Risposta: Cartiera. L'unica con due vocali vicine? Boh!

Poi c'era quella che mi ha fatto rincretinire:
Non prendendo in considerazione alcun tipo di spostamento,
rotazione, ecc., quali delle seguenti figure non sono identiche?
A) Le figure indicate con i nn. 1, 4, 5 e 6.
B) Le figure indicate con i nn. 1, 3, 4 e 5.
C) Le figure indicate con i nn. 2, 3, 4 e 5.

domenica 13 luglio 2008

Prenatal

Ora che la pancia cresce, ho deciso di comprare dei pantaloni da donna incinta.
Sono passata da Oviesse perché non volevo spenderci tanto, visto che non li userò molto. Ho trovato solo pantaloni con taglie enormi e delle fasce elastiche in vita alte venti centrimetri. Sembravano dei costumi di carnevale da pagliaccio. Ma non c'è una via di mezzo? Per la mia pancina non c'è niente?

Ho approfittato dei saldi, di alcuni buoni omaggio e del consiglio di RebeccaDagliOcchiVerdi per fare acquisti da Prenatal.
Mi son presa due pantaloni normali che si allargano man mano, un reggiseno serio da gravidanza taglia quarta che ce la fa a tenermi tutto su, una camicia stile Cina che si allarga di pancia e di seno, man mano che serve.
Sconto del 40% e gratis: Prenatal card, agenda della gravidanza, il rotore della gravidanza (la ruota di cartone della ginecologa), raccolta punti, sartoria, incontri.
Allora esistono quelle che in gravidanza si vestono normalmente!

sabato 12 luglio 2008

Eurostar

Io: a che ora arrivi?
RebeccaDagliOcchiVerdi: Alle 20:03 (+ 24' ritardo?)

Chi non prende gli Eurostar non la può capire.
Noi abbiamo riso dieci minuti.

giovedì 10 luglio 2008

M'è uscita la panza

Un mese fa, al mare, non avevo nulla.
E ora mi guardo allo specchio e vedo una donna incinta.
Ma chi è?
Ah sono io|

mercoledì 9 luglio 2008

Porca Vacca, Via dei Sabelli, Roma

Ecco un altro locale da togliere dalla lista.
Ci ha sempre attirato perché, quando passavamo, vedevamo sempre delle patatine a sfoglia fritte molto invitanti.
E così ci siamo andati.
A me arrivano tre salsiccine su una pietra oliare, a Lucrezio una bistecca, sempre su pietra oliare.
Ok, la coreografia. Ma con i 35 gradi che ci sono, ho bisogno del pomice per mantenere la cottura? E i pois che ci sono cresciuti sulla maglietta, che sono?
Le famose patate (il contorno) sono arrivate quando io avevo finito il secondo e Lucrezio quasi, ed erano fritte in un olio schifoso.
Chiediamo il conto, che arriva dopo una brocca d'acqua non richiesta (?) e una ventina di minuti.
Gelato di consolazione, obbligatorio.
Ora vado, che devo mettere il talco su tutte e due le magliette.

sabato 5 luglio 2008

Bora a Trieste

Lucrezio, questa non è la solita vecchietta dei telegiornali..



Ci vorrebbe un po' di fresco...

venerdì 4 luglio 2008

Mia sorella

Copiona.
Incinta anche lei.
All'undicesima settimana...
Ma almeno io arrivo prima!

giovedì 3 luglio 2008

Califfo-20

E' l'autista dell'autobussetto che prendo per tornare a casa.
E' come Califano, ma con venti anni in meno.
Mi racconta sempre delle sue storie.
Come quella volta che stava con una triestina:
Lui: Noi a Roma c'avemo er Colosseo, er Vaticano..
Lei: Noi ciavemo e basta!

mercoledì 2 luglio 2008

domenica 29 giugno 2008

Odori

Normalmente in gravidanza gli odori danno fastidio.
Non si sopporta il fumo, il caffé, il fritto e l'odore di alcuni cibi.
A me invece si sono annullate alcune note di profumo.
Se mi portate in profumeria, difficilmente capterò tutti gli elementi delle fragranze: ELaBallerina mi ha fatto sentine un campioncino dicendomi "sa di zucchero filato" io sentivo solo la rosa.
Il bello è che adesso posso prendere l'autobus tranquillamente. La puzza dei barboni non la sento più e quindi in metà autobus ci siamo solo io e loro. Gli altri stanno nell'altra parte, a vomitare.

Molto forte, increbilmente vicino di Jonathan Safran Foer

Sulla copertina viene pubblicizzato come il libro scritto dopo quel bel libro "Ogni cosa è illuminata". Di solito vuol dire che è una cazzata che viaggia con la pubblicità del precedente. E invece no.
Saranno poi gli ormoni che mi hanno fatto piangere, il bambino che fa ragionamenti più contorti dei miei, l'utilizzo di foto, sottolineature, numeri e caratteri strani, come parte integrante del libro, la velocità con cui si fa leggere, ma a me è piaciuto molto.
E per fortuna.
Non riesco più a leggere come una volta e mi mancava che l'unico romanzo che riuscivo a leggere questa estate fosse una cazzata.

venerdì 27 giugno 2008

La tavoletta del bagno pubblico

Come già detto il 19 marzo: perché le donne non sono capaci ad alzare la tavoletta nei bagni pubblici?
Tutte gocciolano ovunque sulla tavoletta, fregandosene se dopo di loro una signora di 70 anni la può fare solo da seduta. Sulla vostra pipì.
Secondo voi, perché gli uomini la alzano? Mica vi sedete nei bagni pubblici, no? Che cambia?

Calcolo di giorni, settimane, mesi

La data prevista del parto si calcola così:
Primo giorno delle ultime mestruazioni + 280 giorni = data prevista del parto

Data che comunque mi cambia ad ogni ecografia, in quanto non si sa bene quando L'Erede è stato concepito.

Il calcolo successivo riguarda le settimane, in quanto alcuni esami vanno fatti in determinati periodi. Quindi:

Primo giorno delle ultime mestruazioni = giorno 0
Il giorno dopo = 0 settimane + 1 giorno
Il giorno dopo = 0 settimane + 2 giorni
Il giorno dopo = 0 settimane + 3 giorni
Il giorno dopo = 0 settimane + 4 giorni
Il giorno dopo = 0 settimane + 5 giorni
Il giorno dopo = 0 settimane + 6 giorni
Il giorno dopo = 1 settimana
Il giorno dopo = 1 settimana + 1 giorno
e così via


Ok. Fino a qua è facile.

Ma i mesi di gravidanza, come si calcolano?
1) Uno ogni quattro settimane? Ma così al nono mese (40 settimane) sarei al decimo...
2) Ogni 31 giorni? (280:9=31) Dovrei fare un casino di calcoli ogni volta.
3) Guardo le tabelle dell'ASL, della ginecologa, dei vari libri? (tutte diverse, ovviamente)
4) Calcolo i mesi che mancano al parto e faccio la differenza? Mi sa che è la più facile.
Ma poi, non ho capito: io sto a 18 settimane e un giorno. Ogni libro misura i mesi in modo diverso. Secondo alcuni sto nel quarto mese, altri al quinto.
Facciamo due conti: mancano 5 mesi al parto, quindi ho finito il quarto mese. Quindi sto all'inizio del quinto?

Ma perché mi chiedono tutti a che mese sto?????? Chiedetemi la settimana. Sulla settimana sono preparata...

martedì 24 giugno 2008

Il postamat

E' quella tesserina che vi danno in Posta quando aprite un conto corrente. Avete presente? Sì? Io no. E' da tre anni e mezzo che ho aperto il conto e penso di aver dovuto cambiare dai 7 ai 10 Postamat. Si smagnetizzano. Ogni impiegato a cui mi sono rivolta, mi suggerisce tecniche nuove: non tenerlo nel portafoglio con la chiusura a calamita, tienilo lontano da apparecchi elettrici, non farlo passare attraverso il metal detector della banca o dell'aeroporto, cambia borsa, cambia portafoglio... Insomma mi si smagnetizza comunque.
Ho un campo magnetico opposto a quello dei Postamat?

lunedì 23 giugno 2008

RebeccaDagliOcchiVerdi

L'altro giorno mi sono vista a pranzo con RebeccaDagliOcchiVerdi e ci siamo ubriacate di spremute d'arancia.
E' bello parlare con qualcuno che è intelligente ma, una volta tanto, non si atteggia e non recita un ruolo.
Ovviamente abbiamo fatto discorsi da mamme, parlando male dei consigli che vengono dati alle donne incinte ("Bevi birra che hai più latte"...).
E' bello parlare con chi è intelligente, ha interessi e non si preoccupa di doverli cercare per forza.
Mi tranquillizza sempre parlare con lei.
Non penso che si sia mai resa conto, ma è stata fondamentale per le decisioni importanti che ho preso negli ultimi anni.
Ogni tanto mi immagino come sarebbe lavorare con qualcuno come RebeccaDagliOcchiVerdi: tutto il giorno con una che capisce al volo, che lavora con il mio ritmo, alla quale non devo fare i disegnini quando spiego qualcosa e che fa sembrare semplice anche quello che mi crea ansia (sospiro).
Rebé, da noantri de Roma: tanti auguri e.......


Rientro...

... un po' così.
Il giorno che ci avevano promesso in più, quando hanno anticipato il viaggio, non ce l'hanno più dato (e ci hanno fatto perdere la maratona del Dr. Why!).
Anche se stavo in sdraio tutto il giorno, lavoravo per far diventare L'Erede un po' più grande.
Ho capito che gli ormoni rilassano moooolto più di una vacanza.
Non muovermi come faccio tutti i giorni, mi ha fatto venire tanti dolorini alle articolazioni.
Per fortuna rientro e vado a lavorare!

Doreta Beach Resort 4 stelle - Rodi

L'albergo ricorda molto quelli di Rimini.
Stanze con televisori piccoli, frigobar vuoti, condizionati fabbricati ad Arcore negli anni 70.
Bagni con il telo di plastica in vasca, tazze microscopiche (come faranno le tedescone che ci sono qua?) e solo due saponette come kit pulizia per una settimana di permanenza.
Almeno la carta igenica e gli asciugamani ce li cambiano.
Il ristorante è a buffet e il cibo non è granché: riciclano l'arrosto avanzato per l'insalata di riso del giorno dopo, la pasta è inguardabile, il gelato alla fragola sa di Big Babol, la Coca è annaquata, i succhi hanno il dolcificane, l'acqua è di rubinetto. Sembra che anche i vini non siano classificabili.
Recupera punti con la piscina con il bar, le sdraio sul prato con vista mare e il giardino.
Riperde punti con il campo di minigolf (sei pezzi di cemento con la stessa forma e un buco non sono un campo da minigolf), i gelati confezionati a pagamento, il fumo nei locali chiusi.
Ma soprattutto non capico una cosa: ma se le stanze fighe stanno al terzo piano, perché noi stiamo al primo?

Mi sto sbrinando?

Mi sono messa a piangere in spiaggia.
Tutta colpa di una maialina che ha cercato di annegare nel mare mosso e l'abbandono di lui nel libro che sto leggendo.
Successo tutto in cinque minuti.
Quale sarà il passo successivo?
Vedrò i vestitini da neonato e farò "ooohhhhhhh!"?

mercoledì 18 giugno 2008

Cambiamenti fisici

Sembra che della gravidanza si conoscano pochi particolari, o almeno le persone mi chiedono solo due cose: "hai le nausee?" o "è cresciuto il pancione?".
Ma pensate che gli unici cambiamenti fisici siano il vomito o vedere crescere la pancia?
Parliamo del seno. Ok, all'inizio mi poteva anche piacere che crescesse (a chi no?). Ma ora basta. Sto iniziando a scartare anche i reggiseni in microfibra. Le magliette iniziano a diventare corte, davanti. Ho provato i bikini che avevo a casa: sembravo un'attrice di film porno con il reggiseno che poi usare anche come filo interdentale.
E i peli? Secondo me, ora crescono più velocemente. Me l'ha confermato anche la mia estetista. O me l'ha detto solo per farmi sottoscrivere da lei l'abbonamento per tot sedute?
Dai, in compenso i capelli cresceranno di più. Il che vuol dire che il colore ora me lo dovrò fare ogni tre settimane invece che una volta al mese.
Chi se ne frega della pancia: VOGLIO DIVENTARE TITOLARE DI UN CENTRO ESTETICO E PARRUCCHIERE E FARMI TUTTI I TRATTAMENTI GRATIS!!

martedì 17 giugno 2008

Aiuto!

Sulla spiaggia trasmettono la Pausini (la notizia brutta è che non mi vien voglia di tagliarmi le vene).

lunedì 16 giugno 2008

Messaggio per Nikkohell

Se non sei ancora partito, aspetta. Abbiamo scoperto che il tuo trucco per imbucarti al all-inclusive non funziona. Ci hanno legato una fascia di plastica al polso per riconoscerci dagli abusivi.
Quindi torna indietro: non basta arrivare via mare e mettersi un asciugamano sulla spalla!

Doreta Beach

Sponsorizzato come hotel a 4 stelle, le stanze lasciano moooooolto a desiderare. L'acqua della piscina alle 10 è freddissima. Ma a Lucrezio piace che sia così: i miei capezzoli ipersensibili riescono a raggiungere le dimensioni di una fragola di bosco e il bikini non nasconde nulla.

domenica 15 giugno 2008

Partenza per la Grecia

E' confermato: le donne incinte non passano il controllo del metal detector.
Purtroppo in albergo la connessione a internet costa un casino e quindi non posso imparare a fabbricare una bomba in tempo per il ritorno (ma si può scrivere o mi schedano?).

Sono rientrata

Scrivo domani.

mercoledì 4 giugno 2008

La musica adatta durante il secondo trimestre

Brahms – Ninna Nanna
Dvorak – Sinfonie
Chopin – Opere
Aranjuez – Il Concerto
Schubert – Ave Maria
Le canzoni di Enya

Enya!!! Vi rendete conto che passo la giornata in ufficio ad ascoltare Enya!!!!
E gli unici film che posso guardare sono le commediole sdolcinate...

Voglio bene a L'Erede, ma non vedo l'ora di mettermi sul divano con un bicchiere di mezzo litro di Weizen a guardare un film con una colonna sonora decente e l'home theater a palla.

Vogliamo iniziare con XXX? Può iniziare un film in un modo migliore?

Test prenatali