giovedì 29 gennaio 2009

Magliette da gravidanza

Vi ricordate le magliette con cui giravo? (http://qekue.blogspot.com/2008/10/grasse.html)
C'era chi aveva già avuto l'idea:

mercoledì 28 gennaio 2009

Mangiare per due

M'ero dimenticata di scrivere sul blog questo episodio.

Conferenza del pediatra: raccomanda di allattare al seno e descrive tutti gli aspetti positivi, tra i quali il fatto di tornare presto al peso-forma in quanto si consumano 500 calorie al giorno.
Poi racconta di una sua paziente che lo chiama per un consiglio.
Mamma: "Dottore, non voglio più allattare, non ce la faccio più."
Dottore: "Cosa succede signora?"
Mamma: "Non voglio più allattare, mi sto ingrassando troppo."
Dottore: "Ma come signora, di solito l'allattamento fa dimagrire... Cosa mangia?"
Mamma: "Mah, un po' di tutto. Ma è tanto dottore. M'hanno detto che devo mangiare per due e mi sto ingrassando troppo. Non voglio più allattare."

C'è chi non ci arriva e chi potrebbe stare zitto...

2.145

Sono le manifestazioni che hanno attraversato il centro di Roma nel 2008: 100 mila le corse saltate dei bus.

Non ho parole.

Asilo nido

Oggi Cristofora fa due mesi e quindi è venuto il momento di decidere: la mandiamo all'asilo nido?
Ovviamente sono stata presa dall'ansia.
Dicono che tra i sei mesi e l'anno il bambino risente di più del distacco.
Poi mi chiedo, come viene trattato un neonato di pochi mesi al nido? Abbandonato in una culla e preso in braccio solo per essere cambiato o prendere il biberon?
E l'ufficio? Serafina è rimasta sola e ha casini personali. Non è arrivato nessun mio sostituto. E non sono il tipo che vuole a tutti i costi fregare il datore di lavoro con finte malattie. E poi mi ci trovo bene.
Non ho per niente l'ambizione di diventare una casalinga e specialmente a Roma, dove le altre neomamme abitano lontano. Inoltre non sono il tipo che passa le mattinate al bar con le altre mamme (come vedo è usanza nel mio quartiere).
Insomma, la mando? Quando?
Grazie ai sempre utili consigli ed esperienze di RebeccaDagliOcchiVerdi, ci siamo inventati una serie di congedi parentali/ferie/permessi che mi permetteranno di mandare Cristofora al nido quando sarà più grande (e a me non verrà la piagnerella).
Ora dobbiamo solo girare per gli asili nido privati, per vedere come sono, e aspettare che esca il bando per quelli comunali.

P.S. RebeccaDagliOcchiVerdi è una grande. Mi racconta le sue storie e io trovo le soluzioni per le mie!

lunedì 26 gennaio 2009

Giocare con le bambole

Qualcuno mi chiede com'è avere una figlia, come ci si sente.
Qualcun'altro suggerisce la risposta: è come giocare con una bambola, è strano, è come avere un parassita addosso.
Niente di tutto ciò. Sembra tutto normale, come ci fosse sempre stata.
E' normale nutrirla, è normale cullarla, è normale giocarci.
E' una parte di me. La guardo e vedo me, anzi una Mini Me.

giovedì 22 gennaio 2009

Il lavoro dei sogni

Da Metro:
Prendere il sole sulle spiagge più bianche, immergersi nelle barriere coralline e navigare sul mare più trasparente. E guadagnare un sacco di soldi. Saranno queste le giornate lavorative per chi riuscirà ad avere quello che il datore di lavoro ha già definito “il lavoro migliore del mondo”. La posizione è quella di guardiano del paradiso tropicale di Hamilton Island, presso la grande barriera corallina australiana, annunciata nello scorso weekend dalle autorità turistiche del Queensland.
L’offerta è reale e le candidature dovranno pervenire entro il 22 febbraio su www.islandreefjob.com.

Nascita di una madre di D.N. e N. Stern

M'è piaciuto. Ci sono molti esempi su come può sentirsi una neo mamma.

Interessante come la donna determina la visione del partner in base al modo in cui lui agisce da padre nei confronti del piccolo e da marito verso la moglie.

Avviene anche con i babbuini femmina: appena avuto un piccolo accettano la presenza del maschio solo se questi si dimostra capace di badare alla prole.

mercoledì 21 gennaio 2009

The starter wife

L'ho voluta guardare perché la protagonista è Debra Messing (Grace di Will&Grace). La serie è una di quelle da compagnia, non lascia il segno. Nella prima puntata Molly è sposata con un produttore hollywoodiano. Lei si occupa di tutto: preparare i menù dei pranzi del marito con i vip, gestire l'agenda del marito, manomettere il depuratore della piscina dei vicini (rumoroso per il marito), fare la moglie di rappresentanza nelle occasioni mondane del marito... Sarebbe bello avere a propria disposizione una persona così. C'è sempre una marea di cosine che mi vengono in mente e che migliorerebbero la mia vita e che per un motivo o per l'altro non faccio. Se avessi uno schiavo, basterebbe una mia parola e lui eseguirebbe. Che ne so: aggiustare la lampadina in bagno che ogni tanto si spegne, rispondere a tutte le mail ricevute, aggiornare gli orari di accensione della caldaia, collegare tutti i cavi che collegano pc, tv, home-theatre, dvd-recorder, playstation, decoder per il digitale e l'hard-disk esterno in modo da non dover ogni volta smanettare per riuscire a vedere/sentire qualcosa, sistemare la montagna di carte/riviste/libri/appunti che ho sul comodino, vendere su ebay una marea di cose, archiviare in un unico posto le foto digitali, aggiustare le ante dei mobili che vedo storte, cambiare il vaso alla pianta sofferente, ecc.

lunedì 19 gennaio 2009

Sono più buona

Sono una mamma e sono diventata più buona. Non contesto più nessuno.
...
...
...
...
Non è vero! Continuo a non condividere le opinioni o i programmi degli altri, ma ho adottato la "tecnica del sì" di Lucrezio, che consiste nel dire di sì a tutto, anche se penso il contrario e non ho intenzione di fare quello che invece ho detto che farò.
E così ai "perché non fai..." o "potresti" la mia risposta è sempre "sì".
Quanto vorrei fare degli esempi...
Ma non si può. Non sarei più buona e accondiscendente, come ho imparato bisogna apparire agli occhi degli altri.

venerdì 16 gennaio 2009

L'immaginazione di Cristofora

Nella stanza di Cristofora c'è un divanetto, dove mi siedo per allattare la notte.
Sul muro dietro al divanetto abbiamo incollato degli adesivi a forma di fiore, visti dall'alto, di tutte le dimensioni e colori.
Di solito, quando ho finito di allattare, tengo Cristofora in braccio, con la testa oltre la spalla destra, per farle fare il ruttino.
Davanti agli occhi ha un fiore rosa, tipo margherita.
Quando non si abbiocca, sorride sempre al fiore. Io la guardo e non capisco.
I neonati a questa "età" sorridono alle persone sorridenti, ai pupazzetti sorridenti, agli animaletti sorridenti dei libri, ma il fiore che ha?
Non riuscivo a spiegarmelo fino a questa notte quando, guardando il solito fiore, ha simulato un ciucciamento...
Fiore rosa...visto dall'alto...disegno rotondo...l'interno scuro...vede una tetta enorme!

mercoledì 14 gennaio 2009

Statistiche sul sito

E' da un anno esatto che ho attivato il contatore sul sito.

Totale pagine viste: 7.000 tonde!

Maggiori info su http://s5.shinystat.com/cgi-bin/shinystatv.cgi?L=0&USER=qekue3&NH=1&NRD=1

Mi divertono le parole inserite nei motori di ricerca e che portano al blog: "caffè shakerato illy", "gravidanza invecchia?", "le persone negative", "domande sceme", "chiusura calamita smagnetizzare", "l'irridere un avversario equivale ad accrescere", "guida dei cinquantenni", "la felicità è avere salute di ferro e memoria corta"........
Godo nel vedere che qualcuno ha cercato informazioni su un locale o un villaggio turistico di cui ho parlato male perché mi hanno trattato di merda.
Sono soddisfatta di sapere di non essere l'unica a cui si smagnetizza il postamat o che non ha trovato tutte le risposte sulla gravidanza nei libri.
Alla fine sono contenta se sono riuscita ad essere d'aiuto a qualcuno (e chiedo ancora scusa al marito di RebeccaDagliOcchiVerdi che ho fatto diventare una malata di Lush).
Se volete aggiungere qualcosa, cliccate su COMMENTI.

Sempre contro Facebook

Per Google nei social net privacy addio

Attenti alla privacy: coi social network è a rischio. Sono i ricercatori di Google a dirlo. Ben pochi sarebbero gli utenti consapevoli del numero di persone in grado di visualizzare attività e commenti lasciati in giro.
In particolare lo studio esamina gli aggregatori di profili, che collegano gli account di una persona in più social network. Chi ne ha uno su Facebook e un altro in uno dedicato a incontri gay, per esempio, potrebbe avere i contatti dei siti in correlazione fra loro, rendendo note cose che potrebbe non voler far sapere proprio a tutti.

da Metro di oggi

Per non parlare dei casini che fanno quelli che sono impediti e usano comunque il pc...

Outlet online

E' da più di un anno che "frequentiamo" gli outlet online.

Periodicamente, e per pochi giorni, vengono messi in vendita articoli di marca: abbigliamento, gioielli, arredo casa, scarpe, orologi, strumenti di precisione, articoli per la casa, ecc...

Abbiamo comprato già parecchie cose a prezzi convenienti.

Ovviamente i prodotti messi in vendita sono pochi e bisogna essere veloci a trovare quello che interessa.

Ecco alcuni nomi: Vente-privee, Saldiprivati, Buyvip, Privalia, Born4shop, Mydressup, Vetrinesclusive, Privateoutlet.

Alcuni sono accessibili solo su invito, quindi se vi interessa, scrivetemi.

martedì 13 gennaio 2009

Sonno

Tempo fa, prima di Cristofora, c'era chi si chiedeva come riuscivamo a fare tardi tutte le sere della settimana e andare a lavorare tranquillamente il giorno dopo.
C'era anche chi malignava e diceva che forse il lavoro non richiedeva grandi sforzi. Invece...
Ma per una partita al Dr. Why e relativa vincita o un'anteprima di un film gratis, si può tranquillamente perdere un po' di sonno.
Ora con Cristofora è lo stesso: si dorme poco e ci si sente rinco, ma ne vale la pena.

domenica 11 gennaio 2009

Anni '70

http://images2.jokaroo.net/flash/elevatordisco.swf

Mi ricorda la festa di compleanno di Laragazza...

(segnalatomi dall'UomoConIlMegafono)

Linea nigra e ormoni ritardati

Di solito compare al terzo mese di gravidanza. E' una linea scura che va dall'inguine fino all'ombelico e oltre e che scompare dopo il parto.
A me è comparsa, rosata, soltanto a due mesi dal parto e solo sopra l'ombelico. Ora che è passato un mese e mezzo dal parto è comparsa anche dall'ombelico in giù (!).
I miei ormoni sono un po' "tardi".
In compenso adoro gli ormoni che mi stano facendo cadere i peli che m'erano cresciuti durante la gravidanza. L'unico difetto: cadono a chiazze.

venerdì 9 gennaio 2009

Trivial pursuit


Dopo aver conquistato la laurea in "Tutto sulla gravidanza", "Compra il minimo indispensabile per il bebè" e "Ignora i consigli sbagliati 1" ora punto a "Tutto sul neonato da 0 a 1 anno", "Ignora i consigli sbagliati 2" e "Riesci a dormire 8 ore al giorno".
Vincerò?

giovedì 8 gennaio 2009

Enya

Il secondo trimestre di gravidanza l'ho passato ascoltando Enya e, quindi, lamentandomi di ciò.
Ora la sto rivalutando: dopo 5 minuti m'ha fatto addormentare Lucrezio e Cristofora come dei sassi. Meglio del gas e della grappa!!!

martedì 6 gennaio 2009

Quando finirà l'effetto dei rincormoni?

E' da tre giorni che ho la febbre, alta, anche 39°, accompagnata da raffreddore.
Ho dovuto chiamare la guardia medica per sapere che cosa mi potevo prendere senza creare problemi a Cristofora.
Il dottore m'ha detto di prendermi la Tachipirina se superavo i 38°.

Ma non ho mai avuto in realtà 39°. Le donne che allattano non devono misurare la temperatura ascellare. C'è una maggiore circolazione di sangue e la temperatura è più alta.

Ma quello della guardia medica non me l'ha detto, ho dovuto mettere insieme un po' di indizi:
- anche se avevo 37,5° non mi sentivo calda;
- il termometro frontale di Cristosfora mi dava temperature completamente diverse e non rapportabili (pensavo si fosse rotto), e non mi spiegavo il perché;
- il termometro frontale di Cristosfora dava temperature esatte a Lucrezio, e non mi spiegavo il perché;
- ho i rincormoni che si esauriranno tra sette mesi e mezzo.

venerdì 2 gennaio 2009

Lucrezio

[inizino i violini]

Ormai siamo arrivati a 5 anni assieme.
M'ha impressionato quanto è riuscito a fare in questo mese che Cristofora è nata. E' uscito dal gusto della pigrizia e ha gestito tutto perfettamente. Ha messo tutti in riga. Ha gestito la casa. E' corso ovunque ogni volta che serviva qualcosa. Ha accudito me e lei. Ha passato le notti a chiacchierarci e a farla addormentare. Per non parlare poi che non siamo per 24 ore al giorno solo mamma e papà, ma anche un po' coppia.
Insomma, penso di aver fatto un buon affare.
E' per questo che lo amo anche di più.

[applausi]