lunedì 28 settembre 2009

Ieri matrimonio della BellaCoppia

Abbiamo sfruttato la presenza di Cristofora per assistere il meno possibile alla cerimonia (che è durata un'ora e mezza).
Da segnalare:
- gli addobbi semplici ma coreografici della chiesa;
- il sacerdote che non ha voluto leggere gli articoli del codice civile durante la cerimonia e ha svasato le musiche;
- i fotografi abusivi che hanno incassato almeno 300 euro;
- il sacerdote che al "diciamo insieme GRAZIE SIGNORE" dalla chiesa riceve il silenzio assoluto;
- le invitate con i tacchetti che sprofondano nel prato;
- l'invitata con un vestito a mo' di vestaglia e i capelli raccolti che sembrava pronta per la pulizia del viso;
- il salmone che non era buono come quello del matrimonio di Nikkohell (scusate, la bava m'è caduta sulla tastiera);
- Cristofora sul seggiolone che ruba il pane;
- la sposa che è già bella di suo e non ha dovuto truccarsi più di tanto e ha potuto indossare un abito semplice;
- la zip dell'abito della sposa...;
- le foto degli sposi fatte direttamente sul prato del ristorante (così non abbiamo dovuto aspettare per mangiare);
- Lucrezio che amo tanto.

sabato 26 settembre 2009

I trucchi delle agenzie immobiliari

Ne avevo già parlato (*).

Ora veniamo a scoprire che, se dai incarico verbale ad un'agenzia e ti assicurano, A VOCE, che non devi pagare provvigioni, non è detto che poi non si debba pagare.
Per legge la provvigione spetta al mediatore iscritto all'albo che trova un acquirente. Quindi potrebbero sempre chiedertela.

Se poi si da un incarico di vendita VERBALE senza l'esclusiva, potrebbe addebitarti anche le spese di pubblicità.

Si risolve chiedendo una liberatoria prima che trovino un acquirente. CARTA CANTA!

venerdì 25 settembre 2009

16 settembre 1991

Uscita di Use your illusion 1 e 2 dei G&R.
Sono passati diciott'anni.

18!

Cazzo, ma quanto sono vecchia?

giovedì 24 settembre 2009

Due settimane di nido...

...e Cristofora sta già a casa con febbre, raffreddore e congiuntivite.
Secondo il pediatra è andata bene, manca la tosse.
Pensavo che allattandola avrebbe resistito di più ai virus. Mah!
In teoria dovevo tornare al lavoro il primo ottobre e sfruttare i giorni di settembre per riprendermi, e invece...

martedì 22 settembre 2009

Non è ora di finirla?

150 persone ieri hanno occupato uno stabile di via Antonio Tempesta, zona Pigneto, di proprietà di una ex Asl e in disuso. La vigilanza privata non è riuscita a fermarli. METRO

lunedì 21 settembre 2009

Monk

Ci stiamo guardando tutti e tre Monk. Cristofora è entusiasta della sigla e balla.

domenica 20 settembre 2009

Migliaio di biglie colorate

"Ero nella cantina della mia casa con una tazza di caffè bollente in una mano e il giornale nell'altra. Stavo pregustando le gioie di una tipica domenica mattina dedicata ai miei hobby quando invece imparai una lezione di vita che mai più dimenticherò. Accesi la radio multifrequenza per captare qualche notizia interessante quando, tra fruscii e disturbi, intercettai una voce chiara, di tipo
professionale. Stavano parlando di un "migliaio di biglie colorate".
Fui attratto dal discorso e smisi di fare ogni altra cosa per prestare attenzione:
"Tom, mi sembra tu sia molto preso dal tuo lavoro. Sono certo che ti paghino bene ma è un peccato stare lontani da casa e dalla famiglia per così tanto tempo. E' difficile credere che un giovane debba lavorare da sessanta a settanta ore alla settimana per far quadrare il bilancio. Ed è un peccato che tu non abbia potuto partecipare alla recita scolastica di tua figlia. Allora, Tom, lascia che ti dica cosa mi ha aiutato ad avere una giusta prospettiva sulle mie priorità, la teoria del 'migliaio di biglie':
Vedi, un giorno io mi sono seduto e ho fatto due calcoli. Una persona media vive settantacinque anni. Si, si, lo so, qualcuno vive più a lungo e qualcuno di meno, ma, in media, sono 75 anni, comunque è un numero che mi sta bene... quindi ho moltiplicato 75x52 ed è risultato 3900 che è il numero di domeniche che una persona media può vivere nella propria intera vita. Ora ascoltami bene - perché sto arrivando alla parte importante del discorso. Al momento di quella riflessione io avevo 55 anni, ed avevo quindi già speso oltre 2800 domeniche. Mi restavano da godere, più o meno, un migliaio di domeniche. Allora
andai in un negozio di giocattoli e comprai tutte i sacchettini di biglie colorate che avevano. Visitai altri tre negozi per arrivare a raccogliere 1000 biglie colorate. Le portai a casa e le misi tutte in un grande contenitore di plastica trasparente, hai presente i boccioni dell'acqua degli uffici? Bene. Da allora in poi, ogni domenica mattina, appena alzato, toglievo una biglia e la buttavo via. Guardando le biglie diminuire cominciai a concentrarmi sulle cose davvero importanti della mia vita. Non c'è nulla come l'osservare che il tuo tempo su questa terra sta scorrendo via che possa aiutarti a mettere a fuoco le cose davvero importanti. Ma ora, ascolta, devo dirti un'ultima cosa. Stamattina ho tolto l'ultima biglia dal contenitore. E, da oggi in poi, penso che, ad ogni domenica mattina che vedrò, mi sentirò come graziato di un po' di più di tempo da usare nel modo più utile. Ti saluto Tom, il tuo 75enne K9NZQ - QRT."

Quanto abbiamo? Non è tanto importante se siano 90 minuti o 2000 biglie. Ma il tempo è l'unica cosa che non ci è consentito di acquistare, barattare, vincere, replicare... c'e' un vecchio proverbio cubano che dice: "Quando il sole sorge, sorge per tutti."
Una sola cosa è quindi sicura, chiunque nel mondo inizia la propria giornata con le stesse 24 ore a disposizione, cioè 1.440 minuti, cioè 86.400 secondi.
Dobbiamo fare attenzione, stiamo tutti perdendo una biglia ogni settimana...
Tutta la differenza, tutto quello che ciascuno di noi può realizzare, creare, possedere, perdere, raggiungere, scoprire, inventare nella propria vita, sotto l'aspetto personale od economico, si riduce, per ognuno di noi, ad una grande, semplice cosa:

il modo in cui decidiamo di spendere il nostro tempo.

venerdì 18 settembre 2009

Eccola

Insomma è passata un'altra settimana.
Cristofora ora sta al nido la mattina, mangia e poi torna a casa.
Così ho le mattine libere per me (finalmente!).
Sono riuscita a tagliarmi i capelli (dopo 5 mesi), farmi fare la pulizia del viso (non ricordo + da quanto non la facevo), ho dormicchiato un po', mi faccio fare i massaggi che Lucrezio mi aveva regalato per Natale (...), leggo.
Poi comunque nelle tre ore e mezza libere sistemo casa per le visite dei possibili acquirenti (solo oggi 3!), faccio la casalinga, escogito nuove tecniche di vendita per l'appartamento, rivado a prendere Cristofora all'asilo.
Insomma, non mi sto riposando granchè.
E ho solo dodici giorni per riprendermi....

lunedì 14 settembre 2009

La cacca (2)

Ecco cosa insegnerò a fare a Cristofora tra qualche anno:

giovedì 10 settembre 2009

Prima settimana di nido

Abbiamo iniziato l'inserimento al nido, io e Cristofora.
Primo giorno, un'ora di gioco con alcuni bimbi della sua classe e relativi genitori: Cristofora è l'unica che gattonando e camminando gira per la stanza, gli altri stazionano sul tappeto.
Secondo giorno, un'ora e mezza di gioco con tutti i bimbi della sua classe e relativi genitori: Cristofora per ottenere il giocattolo più bello litiga con il bambino che si muove di più e finisce a urli disumani faccia a faccia (non vincerà nessuno dei due).
Terzo giorno, gli altri genitori escono dalla stanza dei giochi e resto soltanto io: secondo la maestra mi cerca troppo, secondo me s'è scocciata dei bambini immobili, ha già esplorato più volte tutta la stanza, s'annoia e cerca nuovi stimoli da me.
Quarto giorno, esco assieme agli altri genitori: Cristofora rimane tranquilla a giocare per tre quarti d'ora finché dopo aver sentito piangere per mezz'ora tutti, inizia a frignare anche lei.
Quinto giorno, domani, con papà!

mercoledì 9 settembre 2009

Succhi di frutta concentrati

Si fanno così.
I succhi di frutta si riscaldano ad una temperatura molto elevata fino a far evaporante l'acqua e far diminuire il volume anche in maniera drastica (con le arance si arriva sino al 12% del volume iniziale).
Ma l'acqua che si toglie è l'acqua di vegetazione ricca di profumi e vitamine....
Concentrandolo, il succo si può movimentare con risparmio di tempo e di spazio.
Una volta arrivato a destinazione, al concentrato si riaggiunge l'acqua "di rubinetto" per riportare il succo al volume originale... e così diventa succo al 100%. E tutto questo lo fanno solo per risparmiare...
Inoltre il processo di concentrazione è talmente duro nei confronti della frutta che è inutile usare frutta di primissima qualità (altro risparmio).
Il processo di concentrazione della frutta altera ovviamente anche il gusto, dandogli un sapore di "cotto". Per correggere questo buon saporino si aggiungono tanti buoni aromi...
Quindi un succo di frutta concentrato è un po' come il latte iofilizzato.
Hai le calorie della frutta ma non le qualità nutrizionali.
La prossima volta che comprate un succo, leggete l'etichetta.

lunedì 7 settembre 2009

Risveglio...

...con 20.6 gradi! Finalmente!

martedì 1 settembre 2009

Spariscono le vecchie lampadine

Da oggi, sulla base delle decisioni prese dal Parlamento europeo, le lampadine a incandescenza cominceranno a sparire dal mercato, sostituite da quelle ad alta efficienza energetica. In Italia annualmente si vendono oltre 3 milioni di lampade a incandescenza da 100 Watt e solo 1,5 milioni a risparmio energetico da 18 e 20 Watt. I commercianti non potranno più ordinarle, ma resteranno sugli scaffali fino all’esaurimento delle scorte. METRO