venerdì 31 dicembre 2010

Buste di plastica

Niente più buste di plastica dal primo gennaio. Da quella data scatta, infatti, il divieto di "commercializzazione dei sacchi da asporto merci non conformi ai requisiti di biodegradabilità". Lo rendono noto i ministeri dell'Ambiente e dello Sviluppo economico.
Dai ministeri la precisazione che i negozianti potranno smaltire le buste non biodegradabili che hanno in giacenza al 31 dicembre, ma solo a titolo gratuito.
Annunciati rigorosi controlli per garantire il rispetto della norma.

martedì 28 dicembre 2010

Piramide alimentare

venerdì 17 dicembre 2010

Antibiotici

Insomma, finalmente iniziava a fare freddo, quasi sentivo che stava arrivando il natale, e... mi prendo la scarlattina.
Mi tocca starmene chiusa in casa per evitare di contaggiare mezzo mondo.
Non ho mai preso così tanti antibiotici come in quest'anno: una quasi-polmonite (c'è mancato poco), la candida al seno sinistro e sulla lingua, la scarlattina, mal di gola e tosse cronici tutto lo scorso inverno...
Non vedo l'ora che arrivi gennaio, così finisco la cura dermatologica alla faccia (altri antibiotici) e mi faccio prescrivere qualche bomba ricostituente...

giovedì 18 novembre 2010

Capricci e intelligenza emotiva

A volte ho l'impressione che chi sostiene che un bimbo sta facendo dei capricci, non abbia un minimo di intelligenza emotiva e non capisca che un pianto e il rifiuto a non voler far qualcosa sia l'unico modo del bimbo di comunicare un suo disagio: il maglione non me lo metto perché mi scappa la pipì, non voglio andare a letto perché durante il giorno non vi ho visto per niente e vi devo raccontare un sacco di cose...

Inviato dal cellulare Nokia

domenica 14 novembre 2010

sabato 13 novembre 2010

I bigliettini

Ecco due bigliettini che hanno appeso i miei condomini.





Sicuramente dei laureati...

venerdì 12 novembre 2010

Parto - seconda parte

Mercoledí pomeriggio ero in ufficio. La figlia del capo, incinta e a 20 giorni dalla scadenza, arriva da me tutta agitata e mi chiede: "Ma sono le acque se mi esce acqua?". Il mio secondo nome é Pronta. Mi informo subito sulla presenza o meno di sangue e contrazioni e inizio a dispensare indicazioni e consigli. Avviso il capo. Tutti sono agitati. Mi emoziono addirittura io. Come al solito l'unica lucida é la mamma partoriente. Partono telefonate. Nel giro di 10 minuti stanno sul taxi con i bagagli diretti alla clinica. Il giorno dopo la moglie del capo mi ringrazia dei consigli e dell'aiuto. E io confesso: a me le acque non mi si sono rotte da sole. Ho improvvisato. Mi chiamo Pronta di secondo nome.

Inviato dal cellulare Nokia

mercoledì 10 novembre 2010

Il mio primo parto da spettatrice

Oddio! Tutti calmi. Respirate! Tu stai bene?

Inviato dal cellulare Nokia

mercoledì 3 novembre 2010

3 novembre San Giusto

Il patrono di Trieste. Da ciò si deduce che i triestini hanno sempre ragione, Giusto?

Inviato dal cellulare Nokia

venerdì 29 ottobre 2010

Si lo so

Ho dei capelli che non si possono vedere. Provate voi a farvi la piega con il riscaldamento della macchina!

Inviato dal cellulare Nokia

giovedì 28 ottobre 2010

Traffico di Roma

Da settembre andiamo a lavorare in macchina e così ho avuto modo di capire meglio come funziona il traffico di Roma e di elaborare un po' di regole.
Regola n. 1 - Chi suona il clacson per primo ha ragione. Quello davanti a te sta cercando parcheggio e quindi va piano e tu gli stai dietro e hai fretta? Basta suonare il clacson e quello deve accelerare. Devi superare un incrocio e vieni da sinistra? Suona il clacson per primo così hai la precedenza.
Regola n. 2 - Non bisogna fermare mai la macchina. Se un pedone o un'altra macchina ti intralciano la strada, rallenta, rallenta, rallenta, ma non frenare. Frena solo quando stai sfiorando l'ostacolo.
Suonando il clacson (vedi regola n. 1).
Regola n. 3 - Se due macchine occupano la carreggiata e bloccano il traffico, ma solo una sta facendo infrazione, la colpa è di quello che sta in macchina (anche se non fa infrazione). Quindi se uno ha parcheggiato in doppia fila e un altro sta facendo manovra per entrare in parcheggio e le macchine non possono passare, la colpa è di quello che sta parcheggiando. Dire "morto di sonno" a una macchina parcheggiata non dà soddisfazione.

martedì 26 ottobre 2010

Se vinco al superenalotto...

Dò in comodato gratuito al Comune di Roma dieci carri attrezzi. Con obbligo di rendiconto. Se non rimuovono almeno 50 macchine al giorno, me li riprendo.

Inviato dal cellulare Nokia

Un centesimo

lunedì 18 ottobre 2010

Spettacolare!

Oggi ultimo trattamento del ciclo di shiatsu! Spettacolare! Un'ora di coccole. E poi non sapevo che fare. Ridevo e non riuscivo a pettinarmi. E ho sospirato tutto il pomeriggio. Carica a mille. Riuscirò a dormire? Ah!

Inviato dal cellulare Nokia

domenica 17 ottobre 2010

Oggi


Un giorno come un altro.

martedì 12 ottobre 2010

Latte materno

Appena nata c'è voluta una settimana per far prendere la tetta a
Cristofora: avevo talmente tanto latte, che grondava, e lei si
limitava a leccare invece di ciucciare.

Dicevo, una settimana per prendere la tetta, 22 mesi per toglierla.

Stufa di star sempre male, ho deciso. É stato abbastanza indolore, pochi pianti.

Tra un po' dovrò dire addio alle mie tettone e ai cornetti alla
cioccolata bianca.


...

Inviato dal cellulare Nokia

domenica 10 ottobre 2010

mercoledì 6 ottobre 2010

Una bomba che sta per esplodere

E che sta per mandare a fanculo una bella quantità di gente.

Inviato dal cellulare Nokia

lunedì 4 ottobre 2010

Classifica serie TV

1° Dexter
2° Will & Grace
3° Sex and the city
4° Lost - Dr. House
Se non avete visto tutte le serie, non leggete oltre, potrei svelarvi qualcosa.
 
 
 
 
 
Lost
Si, ok, ne parlavano tutti, tutti volevano sapere come finiva, ma alla fine che è rimasto oltre alla serie di numeri da non giocare assolutamente al superenalotto?
Al quarto posto solo perché mi piaceva la tensione di fine della puntata, che mi costringeva a dover vedere subito quella successiva e a farmi certe maratone...
 
Dr. House
All'inizio era divertente. Poi ha smesso di fare le visite ambulatoriali e le sue battute sono diventate semplici cattiverie nei confronti dei suoi amici e collaboratori.
 
Sex and the city
Carino il telefilm, per niente i film. Anche se non ha trattato tutti i possibili aspetti del sesso come Nip/Tuck, non era quello il motivo principale che me l'ha fatto vedere tutto. Divertente, con mille battute. Se un giorno la rivedrò, posterò una marea di video.
 
Will and Grace
Dei grandi gli autori e gli attori (non a caso ero tra i protagonisti principali..)
La prima puntata della sesta serie mi fa sempre piangere dal ridere!
 
Dexter
Mi immedesimo in lui, sto in ansia quando stanno per scoprirlo, litri e litri di sangue ma zero impressione, come lui sto ncora cercando di comprendere le regole per diventare agli occhi di qualcuno, una persona normale.
L'ultima puntata della quarta serie é stata come un pugno nello stomaco. Nausea. Disorientamento. Apnea. E mi chiedo: e ora? Sono ancora spiazzata. Come fosse successo a me.

domenica 26 settembre 2010

Roomba

Dopo il trasloco mi trovo in difficoltà con le pulizie di casa.
Non ho più nessun aiuto e la metratura è più che raddoppiata.
E così ci siamo comprati Roomba:
 
 
E' semplice: basta togliere i cavi per terra e non farlo andare dove ci sono liquidi. 
Lui calcola il percorso di pulizia, pulisce l'intero pavimento, attraversa diagonalmente la stanza, pulisce lungo i muri, sotto e intorno ai mobili. Se trova una zona più sporca si muove a spirale in cerchio.
Finita la pulizia torna alla base a ricaricarsi.
 
Lo sguinzaglio anche in terrazzo! 

giovedì 23 settembre 2010

Amore di mamma

Che deve pensare una mamma che si sente dire dalle maestre dell’asilo che la propria bimba comanda anche i più grandi, che è sveglissima e tanto buona?

 

Eh!  [sospirone]

 

mercoledì 22 settembre 2010

Cornetto e scontrino

E' da un po' che sto cercando un bar attorno l'ufficio che venda il
cornetto e mi faccia il relativo scontrino.
E' impossibile, non ce ne sono.
Fatemi almeno lo sconto, no? Pago le tasse anche per voi!

Inviato dal cellulare Nokia

martedì 21 settembre 2010

venerdì 17 settembre 2010

Ciclo di shiatsu

Ero stufa di sentirmi chiedere di continuo "ma cos'hai sulle guance?" e volevo smentire il pediatra di Cristofora che insisteva a dire che fosse lupus (si sa che non é lupus, non é mai lupus, come insegna il dottor House).
Cosí sono andata dal mio maestro shiatzu per risolvere il problema (problema di polmoni) e nel frattempo mi riequilibro il resto: sto già camminando più dritta e non sto 24 ore su 24 a preoccuparmi di tutto.

Inviato dal cellulare Nokia

Ikea servizio arredamento - primo appuntamento

Non essendo abituati ad avere un casino di spazio nelle stanze e
avendo la tendenza ad arredare casa imitando quella di Dexter, abbiamo
dovuto chiedere aiuto al servizio arredamento dell'Ikea (gratuito).
Fissano l'appuntamento dopo una ventina di giorni.
Porti la planimetria e ti suggeriscono i mobili da metterci, come
dipingere le mura, come accessoriare la stanza.
Ti portano in giro per il negozio, ti mostrano e ti fanno provare tutto.
Fanno il progetto in 3D sul computer, preparano il preventivo, ti
danno il tutto e ti rifissano un appuntamento.
Così ci pensi con calma.
Noi abbiamo fatto la prova con due stanze, per vedere un po' com'era
il servizio. Ci siamo trovati molto bene.

Inviato dal cellulare Nokia

martedì 14 settembre 2010

Ah se avessi un po' di tempo..

..di quante cose potrei scrivere!

Inviato dal cellulare Nokia

mercoledì 8 settembre 2010

08/09/10

!

Inviato dal cellulare Nokia

martedì 24 agosto 2010

La cultura del benessere: le dermatiti allergiche da tessuti

A Roma ho notato che la gente è un po' carente in materia di cultura
del benessere.

Non si studia educazione alimentare a scuola, si prende il sole senza
protezione, al nido fanno stare i bambini in ambienti con 30 gradi
(d'estate e d'inverno), non si usano le cinture/seggiolini in
macchina, non si fa il minimo movimento se non in auto, si mangia un
gelato al giorno da aprile a ottobre, si comprano i vestiti e gli
occhiali da sole a 3 euro alle bancherelle...

Volevo parlare di vestiti: vi siete mai chiesti perché alcuni vestiti
costano poco? E avete notato che di solito sono quelli che stingono
durante i lavaggi?
Per tingerli, vengono usati coloranti economici che, a lungo andare,
possono causare dermatiti allergiche da tessuto.
Come i capi perdono colore in lavatrice, altrettanto ne rilasciano
sulla pelle. Specialmente d'estate, quando aumenta il sudore.
Ovviamente i capi vengono da Paesi nei quali non vengono fatti
controlli sui prodotti usati nella fase di produzione.
Ma ormai qual'è il capo che non viene dalla Cina.
Tutto dipende dal committente: quello delle bancarelle, ovviamente, i
controlli non li fà e a te vengono gli arrossamenti...

domenica 22 agosto 2010

Ho trovato il mio supermercato

Auchan di Via Collatina!
Trovi:
- guaranà,
- kren,
- bratwurstel,
- frutta secca anche d'estate (introvabile a Roma).
Se avesse anche l'illy non-dek sarebbe il mio supermercato preferito!

mercoledì 18 agosto 2010

Lost

Insomma, anche chi lo guardava su Rai 2 ha visto che è finito Lost.
Carino. Mi sembra anche che la storia combaci.
Tra le varie stagioni, mi sono fatta una scorpacciata di puntate, una di seguito all'altra, perché volevo sapere come andava a finire.
Ma sinceramente, il finale non m'ha detto nulla.


lunedì 16 agosto 2010

Rientrati dal mare

E io massacrata come al solito dal viaggio...

mercoledì 4 agosto 2010

Buoncostume

Non tutti sanno che non si puó girare a petto nudo per strada, anche se si sta in una località balneare..

In ferie

Al mare, come le famigliole vere. Tra secchielli e creme a protezione 50 (la mia).

lunedì 2 agosto 2010

583

Le visite al blog di sabato. Che é successo?

Inviato dal cellulare Nokia

lunedì 26 luglio 2010

"Bancherelle"

Qua a Roma ho visto che si usa molto andare a comprare alle bancarelle.
La mattina ne trovi dappertutto e ci ronzano intorno un mucchio di persone.
Io no.
Sarò prevenuta, ma a Trieste una volta alle "bancherelle degli stacci" ci compravano solo quelli dell'ex Iugoslavia. Poi anche loro hanno fatto i soldi, hanno cominciato ad andare nei negozi e le bancherelle sono andate via via scomparendo.
Qui invece tengono duro, eccome.
Però ci trovi i costumi da bagno già usati, le cravatte tagliate storte, i libri con le pagine mancanti, i DVD vuoti. Ma ci continuano a comprare (costa poco!).
Ma oltre alle sòle... vi chiedete mai se qualcuno controlla quei vestiti?
I coloranti, le sostanze di fissaggio, la dermatite... non vi siete mai posti il problema del perché costano così poco?
Mi sa che vi devo rimandare ad un altro post.

sabato 24 luglio 2010

Di nuovo ferma

E' facile verificare la qualità della mia vita.
Scrivo post: sto bene.
Non scrivo: sto male.

lunedì 19 luglio 2010

Capoparto

ATTENZIONE : LA LETTURA DI QUESTO POST POTREBBE CREARE QUALCHE FASTIDIO AI MASCHIETTI
.
.
.
Dopo il parto c'è chi è convinta che basti allattare per non restare di nuovo incinta. Ni.
Se allatti regolarmente ogni 3 ore è così. Se non lo fai, sei già a rischio. È tutta questione di ormoni.
La fregatura è che scopri che eri fertile tutto il mese prima del giorno in cui ti sono venute. E in certi casi, se non sei stata attenta, non ti vengono proprio per altri nove mesi...
Personalmente posso vantare un bel record: sono ritornata ad essere fertile dopo 19 mesi e mezzo.
Però ora alla domanda: "a quando il prossimo figlio?" non potrò più rispondere: "è fisicamente impossibile!".

Caldo

Da morire.
Posto più caldo di Roma? Metro B (si sfiorano i 50 gradi, all'ombra).
Ma ancora più sconcertante è l'asilo nido senza climatizzatori: abbiamo dovuto portare noi il ventilatore. L'unico della classe.


sabato 17 luglio 2010

martedì 13 luglio 2010

Un pò di cose da raccontare

Per cominciare non mi sono sposata. Anche se il Mensa, l'associazione
dei geni della lampada, l'ha annunciato al mondo intero (e non l'ha
voluto smentire), non è così. Anastasia è ancora di stato civile
libero.

lunedì 12 luglio 2010

Pantaloni bianchi

Stufa di vedere le obese che girano con i pantaloni bianchi
trasparenti.. Che fanno vedere quei perizomi grandi come dei miei
slip.. Forte della mia 42 conquistata a forza di stress.. Grazie ai
saldi.. Mi sono comprata anch'io i pantaloni bianchi e spero che il
risultato sia migliore di quello delle balene arenate che si vedono in
giro per Roma in questi giorni!

giovedì 8 luglio 2010

Finito

Vendita conclusa. Acquisto concluso. Trasloco concluso. Ora dobbiamo
solo mettere un pò in ordine le nostre vite.

domenica 4 luglio 2010

Stupido

Ieri sera Cristofora giocava con i bimbi dei vicini sul ballatoio. Uno
di loro inizia a cantare la canzone di Pinocchio, storpiandola:
Finocchio ma dove vai, Finocchio ma cosa fai.. E l'altro gli fa: ma
che dici? C'è Cristofora che è piccola, stupido! Embe'.

lunedì 28 giugno 2010

Trasloco: la terza cosa più stressante della vita

Mi dicevano che il trasloco, dopo la morte di un figlio e quella del coniuge, sia la terza cosa più stressante nella vita.

Mah!

Sto già al terzo trasloco e mezzo e non mi sembra sia così tragico. Basta organizzarsi, usare scatole piccole e riempirle con criterio.

Nei traslochi passati, se mi serviva qualcosa che era imballato, trovavo sempre lo scatolone giusto (tranne nel secondo trasloco quando ho dovuto comprare una tronchesina per sostituire quella dispersa).

E non mi stressa neanche il fatto che al costruttore ho dovuto dare una lista di venti cose che non vanno in casa.

Tranquilla e organizzata.

La pensavo così fino a tre giorni fa.

Poi sono arrivati i miei.

.

.

.

E ho deciso di eleggere il mio terzo posto della classifica “La cosa più stressante della vita”:

Altri che decidono cosa, come, quando fare le mie cose, senza chiedere ma imponendo, stravolgendo i miei piani.

 

Mi sento di capire pienamente Michael Douglas in “Un giorno di ordinaria follia”.

 

Chiusa in ufficio ovvero C'era una volta

Serafina s’è portata a casa le chiavi dell’ufficio e a me tocca rimanere chiusa qui durante la pausa pranzo.

Per passare il tempo avvio la Dama su Internet di Windows XP: nessun altro giocatore.

Provo con Messenger sul telefonino: non trovo neanche un utente connesso.

Tutti su FB… tranne me che tento di scrivere cazzate sul mio blog.

 

lunedì 3 maggio 2010

Bonus bebè e orario asili nido

Buongiorno Signor Sindaco,

stavo per scrivere per ringraziarla per il bonus bebè che ho ricevuto per la nascita di mia figlia, quando vengo a sapere della riduzione dell'orario del nido che frequenta mia figlia. Mi trovo spiazzata.

Abbiamo comprato casa in un altro municipio, ma abbiamo deciso di farle frequentare lo stesso nido convenzionato: conosce le maestre e i compagni, sa muoversi nei locali, ha imparato a mangiare da sola, ad apprezzare la musica e cresce molto bene.
Ma soprattutto mi dimostra di essere contenta di frequentare l'asilo.
Nido che frequenta fino le 18 perché sia io che il mio marito lavoriamo a tempo pieno.

Ma ora scopriamo che le sarà garantito il servizio solo fino le 16.30 e mi chiedo che cosa dovrò fare? Devo sperare che il mio datore di lavoro mi conceda una riduzione di orario? E se non me lo concede? Dovrò cercare un altro lavoro? O il prossimo anno dovrò pagare una retta privata al nido convenzionato, quando quest'anno era tutto garantito da voi?
E tutto questo perché il Comune si rifiuta di darmi un servizio che si era impegnato a garantire!
Vi dovreste vergognare, anche perché nessuna comunicazione ci è stata inviata in merito, né alcuna notizia a riguardo appare sul sito del Comune... nulla. Ci avete lasciati da soli con un bel problema, senza neanche informarci.

Ora mi vedrò costretta ad usare i 500 euro del bonus bebè per pagare privatamente il nido per l'ora di frequenza in più di mia figlia. Sperando che non si esaurisca subito.

Quindi, stavo per scrivere per ringraziarla per il bonus bebè che ho ricevuto per la nascita di mia figlia, ora le chiedo di fare qualcosa di più per sostenere le famiglie, per i suoi piccoli cittadini e i loro genitori.

Distinti saluti.

venerdì 16 aprile 2010

Consigli per il parcheggio

1. Se in macchina c'è la tua morosa, chiedile (e accetta) che ti dia indicazioni per fare la manovra.
2. Se nella macchina accanto c'è gente, fai una manovra in più (se li strisci, non puoi far finta di niente).
3. Visto che non ascolti la tua morosa, tieni un po' di moduli CID pronti.

lunedì 29 marzo 2010

Un mese e più di silenzio

Per evitare di mandare tutti a fanculo, o spargere merda a destra e sinistra, me ne sto zitta per un po'. Sperando che passi.

venerdì 19 marzo 2010

Da Metro

Il 6% degli italiani sostiene che ha controllato il profilo di Facebook durante un rapporto sessuale...

sabato 20 febbraio 2010

lunedì 15 febbraio 2010

Impiegati comunali

Trovo in bacheca del nido un avviso del comune per i bimbi iscritti
che cambieranno municipio il prossimo anno: in caso di cambio nido
bisogna mandare una comunicazione al nuovo municipio entro oggi. Mi
sfugge lo scopo: tra 15 giorni esce il bando per le iscrizioni, non
basta che lo indico lì?
Secondo Serafina è a scopi statistici, per vedere quanti
posti mettere a disposizione. Ma figurati se sono così veloci da
comunicare tra di loro più di 20 municipi in 2 settimane e fare i
relativi calcoli!
Vabbè cerco sul sito, ma non capisco ancora.
Provo a telefonare, telefoni staccati.
Vado di persona e trovo un impiegato che mi rilegge la circolare (che
avevo già in mano) e inizia a chiedermi dove abito, dove lavoro, dove
andrei a vivere, dicendomi che è meglio restare lì, mi consiglia su
come potrei fare il viaggio la mattina in macchina con Cristofora,
lasciandola al nido, calcolandomi percorso e tragitto. Ok i consigli,
ma mi vuoi chiarire che significa la circolare?
Dopo 20 minuti decido di andarmene, elaborando un'altra soluzione.
Saluto e chiedo quando usciranno i bandi. E lui: ma tu non devi fare
domanda, la comunicazione di cambio municipio basta.
Ok. Ora ho capito. Ma dirmelo prima quando te lo chiedevo?
Purtroppo ho visto che qui si usa così: vai in un ufficio a chiedere
informazioni e l'impiegato non rappresenta l'ente e quindi ti dà le
informazioni ufficiali, lui è in singolo che ti dà i suoi suggerimenti
di vita. Che anche andrebbero bene, ma andrebbero preceduti dalle
informazioni, prima.

sabato 13 febbraio 2010

venerdì 12 febbraio 2010

Emergenza neve a Roma

Quando sono uscita dal portone di casa, fiocchi di neve e vento.
Quando ho caricato Cristofora in macchina, fiocchi di neve e vento. 
Quando ho guidato fino al nido, fiocchi di neve e vento.
Quando ho scaricato Cristofora dalla macchina, fiocchi di neve e vento.
Durante il percorso macchina-nido con Cristofora in braccio e l'ombrello aperto, fiocchi di neve e vento.
Quando esco dal nido, pioggia.

giovedì 11 febbraio 2010

Boh

Mille cose da fare e tempi strettissimi. Ce la farò. Basta elaborare
un accurato piano di battaglia. Finite le urgenze, dovrò capire come
si elimina Buzz da Gmail.

domenica 7 febbraio 2010

Letture

Ho sempre meno tempo per i libri, ma ogni tanto qualcosa leggo.

sabato 6 febbraio 2010

Post programmati

Ok, confesso.
Per poter scrivere un post al giorno, uso un trucco: scrivo quando ho tempo e poi uso la pubblicazione programmata.
Così potete leggermi un po', ogni giorno.
E così io mi illudo di avere per me 5 minuti ogni giorno per pensare e scrivere cazzate.

venerdì 5 febbraio 2010

14 mesi

e ancora ho talmente tanto latte che mi si intasano le tette...

mercoledì 3 febbraio 2010

Perdere tempo

Non sopporto perdere tempo.
In autobus, in coda allo sportello, nel traffico, cerco sempre di sfruttare il mio tempo: leggo, osservo, penso.
Non li considero momenti sprecati.
Invece considero una perdita di tempo dover fare le visite di rappresentanza a persone che non mi danno niente.
Preferirei piuttosto passare quel tempo a fissare una zucchina.
Molto più interessante.

martedì 2 febbraio 2010

Stare insieme

Penso che "stare insieme" non voglia dire passare una giornata intera nella stessa stanza, ma godere della compagnia dell'altro, rapportarsi, chiacchierando.

lunedì 1 febbraio 2010

Baruffe

"Il bambino piccolo si sente al centro del mondo e tende ad attribuire a sé la causa di tutto ciò che succede, compresi i malumori degli adulti".

domenica 31 gennaio 2010

Il sì

In certi ambienti è inutile discutere.
Le opinioni di certe persone non cambiano.
Non serve intavolare una discussione: la loro visione del mondo è sempre quella giusta.
E allora parte la mia risposta: "sì".
Devi fare questo - sì.
Questa cosa si fa così - sì.
Vai lì - sì.
Vieni qua - sì.
Me l'ha insegnata Lucrezio.
Loro si azzittiscono, io faccio e penso quello che voglio.

sabato 30 gennaio 2010

La spesa al supermercato

Oggi ho notato, accanto agli scatoloni dei panettoni e spumante e i torroni scontati, le uova di Pasqua.
Ma se a ottobre c'erano già in vendita i prodotti natalizi, le uova di cioccolato si venderanno fino a ferragosto?

venerdì 29 gennaio 2010

Gastroenterite?

Serata passata a cambiare i pigiami (miei e di Cristofora) pieni di vomito e i pannolini con cacca bianca.
Speriamo si riprenda in fretta.
Vado a caricare una lavatrice.

giovedì 28 gennaio 2010

Flip Flap

Ogni tanto anche a me piace fare la bambina e i giapponesi mi aiutano sempre ad esserlo.
Ecco la mia piantina solare:

mercoledì 27 gennaio 2010

Casa nuova

Ieri ho concluso la pratica di acquisto di metà casa.
Devo offrire da bere?

martedì 26 gennaio 2010

Camomilla

Approssimandosi la data dell'acquisto di casa, ho pensato: forse è meglio se inizio a farmi la camomilla la sera, così la notte dormo e non mi stresso.
Ma in realtà poi Lucrezio si addormenta, io mi addormento, Cristofora scorazza per la camera finché non è stanca e viene a dormire con noi.

venerdì 22 gennaio 2010

Lucrezio in gelateria



Anche lui non si decide mai.
Ma è facile, basta ordinare i due gusti più strani e incompatibili tra di loro.
Intanto è quelli che alla fine sceglie...

giovedì 21 gennaio 2010

mercoledì 20 gennaio 2010

Michael C. Hall

Leggo su Metro che ha il cancro.
Resto senza parole.

martedì 19 gennaio 2010

Acquaticità

La prima prova ci ha illuso: l'insegnante ci ha seguito e ci dava tante dritte, il prezzo era conveniente.
La seconda volta: l'acqua era più fredda, Cristofora ha pianto e siamo scese in acqua dopo 10 minuti dall'inizio della lezione, l'insegnante non ci ha considerate.
La terza volta: hanno aperto il tetto della piscina senza avvisarci, con il rischio ustioni per me (la mia pelle austriaca...) e per Luna (così piccola senza protezione...).

Da maggio a metà luglio abbiamo cambiato piscina, andandoci due volte a settimana.
Lei si è divertita, battendo le gambe, faceva casino. Io, per quel poco che mi muovevo, mi sono drenata un po'. Dipende tutto dall'insegnante. Lì ci troviamo bene.

Spero che con l'anno nuovo ci si riesca ad andarci almeno il sabato pomeriggio (vaccini/febbre/raffreddore permettendo).

lunedì 18 gennaio 2010

Baci sul collo

Non mi ricordo più i giochi che facevo con Cristofora un anno fa:
toccavo il nasino e facevo drin,
la distendevo e la tiravo su per le mani (tipo addominali),
le mostravo lo screensaver con pesci,
le facevo le pernacchie sulla pancia,
le facevo i massaggi anticoliche.

Non mi ricordo altro. Mannaggia. Devo iniziare a scrivermi i giochi che faccio ora altrimenti mi dimenticherò anche questi.

domenica 17 gennaio 2010

Cullare

Quando il bimbo è nella pancia, è sveglio quando la mamma dorme e viceversa, perché i movimenti lo cullano e lo fanno addormentare.

sabato 16 gennaio 2010

Cosa comprare al bebé (o farsi regalare)

Dopo il primo anno di vita, posso fare un elenco di una lista bebé base (in ordine alfabetico):

Accappatoio (1), apette (1), bagno schiuma e sapone per neonati (1), bavaglini non plastificati da usare come antirigurgito o per asciugare il seno al volo (3), bavaglini plastificati con velcro (3), berettino di cotone/lana a seconda delle stagioni (taglie varie), biberon graduati in plastica con tettarella caucciù (2 da alternare 0 mesi e altrettanti 6 mesi), bilancia (1), body a manica corta (6 per taglia), borsa fasciatoio (1), box ma meglio il lettino da viaggio (1), butta pannolini (1), calze di cotone (varie misure), ciucci 0 mesi (2 da alternare), clip per succhietto (1), coperta dove giocare (1), copertina cotone e lana per lettino (1), copertina cotone e lana per navicella (2), cuscino allattamento (1), fasciatoio (1), forbici con punta arrotondata (1), giochi da passeggino (1), giochi massaggia gengive (2), golfini-maglioni (2 solo per uscire), guanto di spugna morbido (1), interfono con rilevamento respiro (1), lenzuola per lettino (2), lenzuola per navicella (2), lettino (1), punto luce ad intensità regolabile (1), marsupio (1), materassino per navicella (1), materassino duro per lettino con rivestimento impermeabile no cuscino (1), materassino fasciatoio (1), olio per massaggi (1), omogeneizzatore (1), palestrina (1), pannolini 2-5 kg e 3-6 kg e 7-11 (non + di 4 pacchi d'ognuno per cominciare), paracolpi per lettino (1), piatto termico per i 6 mesi (2), portaciuccio (1), posate per i 6 mesi (2), prodotti x irritazioni (1), pulisci naso (1), salviette detergenti (5), sdraietta (1), sedia/poltrona per allattare (1), seggiolone reclinabile per i 6 mesi (1), sistema modulare con navicella/passeggino/ovetto (1), spazzola per capelli in setola naturale (1), sterilizzatore (1), tazza per i 6 mesi (2), teli spugna nuovi (2), termometro digitale (1), termometro per temperatura acqua (1), tutina imbottita per l'inverno (1), tutine di cotone con bottoni dal collo fino al cavallo e intera gamba 0/1 mese (5), tutine di cotone con bottoni dal collo fino al cavallo e intera gamba 1/3 mesi (5), vaschetta per bagno (1), videocamera (1).


Dimenticato qualcosa?

venerdì 15 gennaio 2010

Fit walking

E' ufficiale.
Ho ripreso a fare fit walking (la camminata veloce).
Perderò ancora qualche kg?

giovedì 14 gennaio 2010

Salmoni



A volte mi sembra di rubare i post a Nikkohell, ma che ci devo fare?
Nulla, Coca Cola e tutto si scioglie.

lunedì 11 gennaio 2010

Rientro dalle festività

Oggi la gente s'è resa conto che fino a Pasqua non ci sono altre festività.
E gli tocca andare in ufficio 5 giorni alla settimana.
In autobus si vedeva che rodeva a tutti.
Vabbé, vi sollevo un po' il morale.
Vedete un po' che è successo a EuRoma2 il primo giorno di saldi.
(dovete però vedere il filmato quando siete in ufficio e con l'audio al massimo)



E' bello iniziare la giornata lavorativa con un sorriso, no? Vi rode di meno?

lunedì 4 gennaio 2010

Incasinata

Con la vendita/acquisto casa. Prima o poi mi rifaccio viva.