venerdì 29 ottobre 2010

Si lo so

Ho dei capelli che non si possono vedere. Provate voi a farvi la piega con il riscaldamento della macchina!

Inviato dal cellulare Nokia

giovedì 28 ottobre 2010

Traffico di Roma

Da settembre andiamo a lavorare in macchina e così ho avuto modo di capire meglio come funziona il traffico di Roma e di elaborare un po' di regole.
Regola n. 1 - Chi suona il clacson per primo ha ragione. Quello davanti a te sta cercando parcheggio e quindi va piano e tu gli stai dietro e hai fretta? Basta suonare il clacson e quello deve accelerare. Devi superare un incrocio e vieni da sinistra? Suona il clacson per primo così hai la precedenza.
Regola n. 2 - Non bisogna fermare mai la macchina. Se un pedone o un'altra macchina ti intralciano la strada, rallenta, rallenta, rallenta, ma non frenare. Frena solo quando stai sfiorando l'ostacolo.
Suonando il clacson (vedi regola n. 1).
Regola n. 3 - Se due macchine occupano la carreggiata e bloccano il traffico, ma solo una sta facendo infrazione, la colpa è di quello che sta in macchina (anche se non fa infrazione). Quindi se uno ha parcheggiato in doppia fila e un altro sta facendo manovra per entrare in parcheggio e le macchine non possono passare, la colpa è di quello che sta parcheggiando. Dire "morto di sonno" a una macchina parcheggiata non dà soddisfazione.

martedì 26 ottobre 2010

Se vinco al superenalotto...

Dò in comodato gratuito al Comune di Roma dieci carri attrezzi. Con obbligo di rendiconto. Se non rimuovono almeno 50 macchine al giorno, me li riprendo.

Inviato dal cellulare Nokia

Un centesimo

lunedì 18 ottobre 2010

Spettacolare!

Oggi ultimo trattamento del ciclo di shiatsu! Spettacolare! Un'ora di coccole. E poi non sapevo che fare. Ridevo e non riuscivo a pettinarmi. E ho sospirato tutto il pomeriggio. Carica a mille. Riuscirò a dormire? Ah!

Inviato dal cellulare Nokia

domenica 17 ottobre 2010

Oggi


Un giorno come un altro.

martedì 12 ottobre 2010

Latte materno

Appena nata c'è voluta una settimana per far prendere la tetta a
Cristofora: avevo talmente tanto latte, che grondava, e lei si
limitava a leccare invece di ciucciare.

Dicevo, una settimana per prendere la tetta, 22 mesi per toglierla.

Stufa di star sempre male, ho deciso. É stato abbastanza indolore, pochi pianti.

Tra un po' dovrò dire addio alle mie tettone e ai cornetti alla
cioccolata bianca.


...

Inviato dal cellulare Nokia

domenica 10 ottobre 2010

mercoledì 6 ottobre 2010

Una bomba che sta per esplodere

E che sta per mandare a fanculo una bella quantità di gente.

Inviato dal cellulare Nokia

lunedì 4 ottobre 2010

Classifica serie TV

1° Dexter
2° Will & Grace
3° Sex and the city
4° Lost - Dr. House
Se non avete visto tutte le serie, non leggete oltre, potrei svelarvi qualcosa.
 
 
 
 
 
Lost
Si, ok, ne parlavano tutti, tutti volevano sapere come finiva, ma alla fine che è rimasto oltre alla serie di numeri da non giocare assolutamente al superenalotto?
Al quarto posto solo perché mi piaceva la tensione di fine della puntata, che mi costringeva a dover vedere subito quella successiva e a farmi certe maratone...
 
Dr. House
All'inizio era divertente. Poi ha smesso di fare le visite ambulatoriali e le sue battute sono diventate semplici cattiverie nei confronti dei suoi amici e collaboratori.
 
Sex and the city
Carino il telefilm, per niente i film. Anche se non ha trattato tutti i possibili aspetti del sesso come Nip/Tuck, non era quello il motivo principale che me l'ha fatto vedere tutto. Divertente, con mille battute. Se un giorno la rivedrò, posterò una marea di video.
 
Will and Grace
Dei grandi gli autori e gli attori (non a caso ero tra i protagonisti principali..)
La prima puntata della sesta serie mi fa sempre piangere dal ridere!
 
Dexter
Mi immedesimo in lui, sto in ansia quando stanno per scoprirlo, litri e litri di sangue ma zero impressione, come lui sto ncora cercando di comprendere le regole per diventare agli occhi di qualcuno, una persona normale.
L'ultima puntata della quarta serie é stata come un pugno nello stomaco. Nausea. Disorientamento. Apnea. E mi chiedo: e ora? Sono ancora spiazzata. Come fosse successo a me.