lunedì 12 dicembre 2011

11 dicembre 2011

Ventun gradi e mezzo. Ma siamo sicuri che tra due settimane c'è Natale?

venerdì 2 dicembre 2011

ATAC e pubblicità

Fino a pochi giorni fa, sui televisori all'interno delle carrozze della metropolitana, ho visto la pubblicità di uno spettacolo teatrale che terminava a luglio e la segnalazione di chiusura della Metro A ad agosto. Ieri ho notato l'aggiornamento con la pubblicità di un programma televisivo che andava in onda la stessa sera. Finalmente. Spero che con le nuove entrate forse non ci saranno più scioperi bianchi. Ora manca solo di aumentare il numero dei controllori in metropolitana e gli utili dell'ATAC si risolleveranno.

martedì 15 novembre 2011

Thun

L'altra primavera Lucrezio mi ha regalato questo ciondolo:
L'ho dovuto cambiare due volte: non chiudeva il gancetto o la maglia non era flessibile. Ho mandato mail e telefonato ai numero verde. Alla fine, insistendo, al negozio me l'hanno cambiato per la terza volta, quella buona. Thun costa tanto, ma vale poco e il post-vendita fa schifo: il Consumer Service ha risposto a una delle mie mail pochi giorni fa, con sei mesi di ritardo!

martedì 8 novembre 2011

Cosa mi mancherà dell'uffic​io

La vista:

I pranzi con Lucrezio
Le chiacchierate con Serafina
Il roastbeef del Grifone: www.barilgrifone.com
Le storielle che racconta il Notaio (e le ricette su come si cucina l’istrice)
Le telefonate del venerdì pomeriggio di Luciano
La ricostruzione della storia di un immobile, con una decina di successioni e altrettanti alberi genealogici (stile calcolo enigmatico)

venerdì 4 novembre 2011

E mo'?

Il Notaio ha deciso definitivamente di andare in pensione: si chiude a fine anno.
E mo’?
Ho ancora voglia di restare a lavorare nel settore? L’altra settimana avrei detto no.

A settembre e ottobre ho seguito gli atti di un’ex compagna di classe di Lucrezio e di suo papà e gli atti dello zio di Lucrezio.
M’hanno rotto telefonandomi a tutte le ore, sul cellulare, a casa, alle dieci di sera, nel fine settimana, m’hanno fatto cento domande inutili, facendomi elaborare mille soluzioni e diecimila preventivi di spesa.
Ovviamente entrambi poi hanno preso decisioni che avevo fortemente sconsigliato.
Insomma, dopo mesi di rotture, si stipula. Ma neanche un grazie.

Mi sono sentita presa in giro e molto scoraggiata, senza la minima considerazione del mio lavoro e della mia pazienza.

Poi ieri è venuto in studio un cliente con una situazione incasinata, m’ha ringraziato per tutte le informazioni e dritte che gli ho dato e…
quasi quasi…

Consigli preziosi

Dicono che tutti i giorni dobbiamo mangiare una mela per il ferro e una banana per il potassio.
Anche un'arancia per la vitamina C e una tazza di the verde senza zucchero per prevenire il diabete.
Tutti i giorni dobbiamo bere due litri d'acqua (sì, e poi pisciarli, che richiede il doppio del tempo che hai perso per berli).

Tutti i giorni bisogna bere un Actimel o mangiare uno yogurt per avere gli 'L.Casei Defensis', che nessuno sa bene che cosa cavolo sono però sembra che se non ti ingoi per lo meno un milione e mezzo di questi bacilli (?) tutti i giorni inizi a vedere sfocato.

Ogni giorno un'aspirina, per prevenire l'infarto, e un bicchiere di Vino rosso, sempre contro l'infarto ed un altro di bianco, per il sistema nervoso, ed uno di birra, che già non mi ricordo per che cosa era.

Se li bevi tutti insieme, ti può dare un'emorragia cerebrale, però non ti preoccupare,perché non te ne renderai neanche conto.

Tutti i giorni bisogna mangiare fibra. Molta, moltissima fibra, finché riesci a cagare un maglione.
Si devono fare tra i 4 e 6 pasti quotidiani, leggeri, senza dimenticare di masticare 100 volte ogni boccone. Facendo i calcoli, solo per mangiare se ne vanno 5 ore.
Ah, e dopo ogni pasto bisogna lavarsi i denti, ossia dopo l'Actimel e la fibra lavati i denti, dopo la mela i denti, dopo la banana i denti... e così via finché ti rimangono 3 denti in bocca, senza dimenticarti di usare il filo interdentale, massaggiare le gengive, il risciacquo con Listerine...

Bisogna dormire otto ore e lavorare altre otto, più le 5 necessarie per mangiare, 21. Te ne rimangono 3, sempre che non ci sia traffico.

Secondo le statistiche, vediamo la tele per tre ore al giorno.
Già, non si può, perché tutti i giorni bisogna camminare almeno mezz'ora (attenzione: dopo 15 minuti torna indietro, se no la mezz'ora diventa una).
Bisogna mantenere le amicizie perché sono come le piante, bisogna innaffiarle tutti i giorni. E anche quando vai in vacanza, suppongo.
Inoltre, bisogna tenersi informati, e leggere per lo meno due giornali e un paio di articoli di rivista, per una lettura critica.

Ah!, si deve fare l'amore tutti i giorni, però senza cadere nella routine: bisogna essere innovatori, creativi, e rinnovare la seduzione.
Bisogna anche avere il tempo di spazzare per terra, lavare i piatti, i panni, e non parliamo se hai un cane o ... dei FIGLI???
Insomma, per farla breve, i conti danno 29 ore al giorno.

L'unica possibilità che mi viene in mente è fare varie cose contemporaneamente: per esempio: ti fai la doccia con acqua fredda e con la bocca aperta così ti bevi i due litri d'acqua. Mentre esci dal bagno con lo spazzolino in bocca fai l'amore (tantrico) col compagno/a che nel frattempo guarda la tele e ti racconta, mentre tu lavi per terra.
Ti è rimasta una mano libera?? Chiama i tuoi amici! E i tuoi genitori. Bevi il vino (dopo aver chiamato i tuoi ne avrai bisogno). Il BioPuritas con la mela te lo può dare il tuo compagno/a, mentre si mangia la banana con l'Actimel, e domani fate cambio.
Però se ti rimangono due minuti liberi, invia questo messaggio ai tuoi Amici ( che bisogna innaffiare come una pianta ).
Adesso ti lascio, perché tra lo yogurt, la mela, la birra, il primo litro d'acqua e il terzo pasto con fibra della giornata, già non so più cosa sto facendo ... però devo andare urgentemente al bagno. E ne approfitto per lavarmi i denti....

mercoledì 2 novembre 2011

Internet sul telefonino

Oltre ad essere indecifrabili le mail lunghe inviate dal telefonino, non si ha una risoluzione ottima.
Così prendo per buoni i filmati che sul pc si vedono che sono taroccati.
Ecco il link che m'ha mandato Lucrezio:

L'ho preso per buono...

martedì 1 novembre 2011

Reebok easytone

Alla fine dell'anno scorso dovevo comprarmi un nuovo paio di scarpe da ginnastica.
In Metro ero perseguitata da questa pubblicità:



E mi son detta e se fosse vero? Io cammino e le scarpe fanno tutto?
Così me le sono comprate.
Dopo 5 minuti che ce le avevo ai piedi non mi interessavano più le loro caratteristiche: sono comodissime e non riesco più a togliermele!
Mi fanno usare i muscoli del retrogamba e stare con la schiena dritta.
Questa estate ho fatto molta fatica a togliermele, ma per fortuna è iniziato l'autunno...

lunedì 31 ottobre 2011

Proverbi triestini

Fioi e colombi smerda la casa - I bambini e i piccioni sporcano la casa

Xe più giorni che luganighe - Ci sono più giorni che salsicce (quello che non è successo oggi può succedere domani)

Soldi sarà che noi no saremo - I soldi ci saranno anche quando noi non ci saremo più(non preoccuparti per il denaro, ma vivi meglio che puoi)

Xè pezo el tacòn che el buso - E' peggio il rimedio del danno

Più che te la misi, più la spuza - Più rimescoli la storia e più si intuisce che qualcosa non va

Chi parla in orecia no val una tecia - Non vale parlare nell'orecchio

Salute e bori e altro no ocori - Salute e soldi e non ti occorre altro

giovedì 9 giugno 2011

Cappuccetto rosso

Negli ultimi tempi non si va a dormire senza la favola di Cappuccetto rosso...

mercoledì 8 giugno 2011

Quale sarà il prossimo conto corrente che chiuderò?

Ormai non riesco più stare dietro ai miei numerevoli c/c, quindi ho iniziato a chiudere quelli inutili.
Il prossimo é questo:

lunedì 30 maggio 2011

Quanto sarà alto?

Ecco le varie teorie:

Altezza padre+altezza madre+12 e dividi tutto per 2

Altezza figlio maschio: [altezza padre + (altezza madre + 13)]/2 (ovvero si fa la somma dell’altezza del padre + quella della madre + 13 e si divide tutto per 2)
Altezza figlia femmina: [altezza padre + (altezza madre - 13)]/2 (ovvero si fa la somma dell’altezza del padre + quella della madre – 13 e si divide tutto per 2)

PER UN BIMBO: prendi la statura della mamma(in cm), aggiungi 12 cm. Al numero va sommata l'altezza del papà (sempre in cm) e poi dividi per 2. Il risultato sarà l'altezza media del tuo bimbo da adulto.
PER UNA BIMBA: prendi la statura del papà (in cm), sottrai 12 cm. Al numero va sommata l'altezza della mamma(sempre in cm) e poi dividi per 2. Il risultato sarà l'altezza media della tua bimba da adulta.

Si sommano l’altezza della madre e quella del padre; si divide per due; al risultato bisogna poi aggiungere cinque se ci interessa conoscere l’altezza di un maschietto; bisogna invece sottrarre cinque se si tratta di una femminuccia.

Per bambini che moltiplicando per 2 l'altezza dei pupi a due anni si pu stabilire quanto saranno alti da adulti.

Scusate, dopo queste cazzate vado a fare qualcosa di più serio: vado a leggere l'oroscopo...

giovedì 26 maggio 2011

domenica 20 febbraio 2011

Costumi di Carnevale per bambine

Stavo cercando un costume per Cristofora e mi sono imbattuta in questo: Barbie sposa!



Che tristezza.
Pensavo che niente potesse superare in bruttezza l'unico costume disponibile per le bambine di Roma (il vestito da principessa). E invece.

venerdì 28 gennaio 2011

Gli uffici postali moderni

Quanto mi piacciono gli uffici postali dove tutti sanno fare tutto: a un unico sportello e con un'unica fila puoi pagare conti correnti, spedire raccomandate, prelevare. Forse per questo ci sono solo impiegati giovani e veloci, e che non perdono tempo con continue pause caffé (leggi l'ufficio postale di via Sicilia).

Inviato dal cellulare Nokia

mercoledì 26 gennaio 2011

I balletti delle vallette de L'eredità

Se attorno le 19.30 non avete nulla da fare e siete a casa, accendete la televisione su Raiuno.

C’è un esempio di cosa vuol dire “mancanza di coordinazione”.

Brutto… orrendo.

Curriculum di un futuro notaio (?)

Ha frequentato due scuole notarili e un corso intensivo per diventare notaio: "Notaio in due mesi!".

Inviato dal mio Nokia.






mercoledì 19 gennaio 2011

Il notaio se ne va in pensione

Era da anni che lo diceva e ora s'è deciso.
Se ne va in pensione entro il 2011.
E se non si trova un notaio che subentra nello studio, mi devo mettere a cercare un nuovo posto.
Così ho iniziato a sistemare il curriculum e a leggere quelli arrivati in ufficio per prendere spunto e... chicca delle chicche... leggete questo (ci dovete cliccare sopra):



sabato 8 gennaio 2011

L'italiano

E' da sette anni ormai che parlo l'italiano (prima stavo al livello "noio volevam savuar").
Ed è da sette anni che chiedo a Lucrezio: "ma zitolozotolo in italiano come si dice?". E lui bofonchia e non risponde.
Ha fatto prima Cristofora: si chiama "dondolo".